Intervista agli organizzatori del Caleo Reggae Festival

by • 27/06/2010 • IntervisteComments (0)448

Abbiamo avuto modo di intervistare Peppe e Ludovica, due degli organizzatori e responsabili artistici nonche' anime fondanti del Caleo Reggae Festival, un reggae festival alla sua prima edizione che presentera' all'Italia e all'Europa le bellezze della terra del Cilento. Peppe viene dal mondo dei soundsystems e dal 2007, grazie alla sua Positive Vibrations Productions, ha prodotto concerti di nomi come Beenie Man, Alborosie o Million Stylez. Ludovica invece si occupa a tempo pieno di organizzazione di eventi di svariato genere ed e' una grande amante della musica reggae.

Haile Anbessa: quando iniziera' il festival?
Caleo: il festival durera' dal 2 al 5 di luglio. E' la nostra prima edizione! Le porte apriranno il mezzogiorno del venerdi' e non vediamo l'ora. Il campeggio si trova in una zona adiacente all'area concerti, completamente attrezzata con tutti i servizi, le docce e la freca ombra degli alberi. C'e' anche un'area campeggio con la possibilita' di portare dei cani ma non e' adiacente al festival. Ci teniamo a ricordare che la zona e' adiacente a uno dei mari piu' belli di Italia come ha stabilito Legambiente con la sua bandiera blu e ci sono accessi a calette dedicate.

Haile Anbessa: quali altri enti supportano questa iniziativa?
Caleo: tutto e' nato dagli sforzi di un consorzio campano che ha l'intento di rivalorizzare e fare scoprire le bellezze del Cilento. E un festival di musica e' sicuramente uno dei modi migliori per sensibilizzare le persone. Fanno parte di questo consorzio tra gli altri numerosi hotel e agriturismi della zona. Abbiamo raccolto anche il patrocinio del Comune di Pollica, dell'Universita' di Salerno e del Parco Nazionale del Cilento sempre per fare conoscere questa bellissima zona.  Qui sul territorio abbiamo ogni tipo di bellezza naturale: un mare stupendo, montagna e strutture qualificate per ogni tipo di passatempo legato alla natura come il rafting.

Haile Anbessa: quali sono appunto le attivita' collaterali al festival?
Caleo: grazie al consorzio promotore di cultura e turismo Il Canto delle Sirene si potra' fare, grazie a comode convenzioni, kyte surf, rafting, trekking, escursioni in barca o ancora capoeira . 

Haile Anbessa: e oltre a quello culturale e naturalistic, quali scopi a livello musicale vi siete prefissati?
Caleo: sai il reggae a Napoli, cosi' come in molte altre parti di Italia, e' ancora un genere ghettizzato, di nicchia. Noi quindi con il binomio di natura e musica vorremmo diffondere e far crescere l'amore per questi ritmi. Vogliamo coinvolgere soprattutto la gente del territorio ma anche tutto il resto di Italia e d'Europa per mostrare le nostre bellezze in primo luogo. E' la prima volta che in Campania si tiene un raduno cosi' e ci teniamo a fare bella figura e coinvolgere persone di tutte le eta' come solo il reggae sa fare. 

Haile Anbessa: quale line-up proponete?
Caleo: noi della Positive Vibrations abbiamo cercato di accontetare tutti I gusti. Abbiamo una folta rappresentanza di sound campani, Anthony Johnson, Burro Banton, i nostri Boomdabash, Mr Vegas e naturalmente i Sud che ci terranno a  battesimo come buon auspicio.  Gli show partono dale 16.00 con una intro di buon dub con un impianto di 16.000 watt. Dal tramonto partono le dancehall. Venerdi' e sabato proitetteremo anche su maxischermo.

Haile Anbessa: come raggiungervi?
Caleo: Acciaroli è situata in Campania nel cuore del Cilento. Viaggiando in aereo, l'aeroporto più vicino è l'Aeroporto Internazionale di Capodichino (Napoli). Da Napoli, dista circa 130 Km ed è facilmente raggiungibile in auto, autobus, treno e metrò del mare. Acciaroli non possiede una propria stazione ferroviaria; la più vicina è quella di Ascea, da cui ci saranno a disposizione le navette gratuite del festival. Stiamo organizzando anche Pullman da Bari, Roma e Lecce.

Haile Anbessa: come stanno andando le prevendite?
Caleo: stiamo avendo un ottimo riscontro soprattutto dal Lazio, dalla Sicilia, dalla Puglia ma anche dal Piemonte e dalla Lombardia. I prezzi partono dai 50 euro per tutto il festival compreso il posto tenda, due giorni 40 euro, una giornata costa 25 euro e l'ingresso semplice costa invece 5 euro.

Per ogni informazione: http://www.caleoreggaefestival.com/index.html

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI