Il ritorno di Leisure Suit Larry

by • 21/02/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Il ritorno di Leisure Suit Larry281

Le operazioni nostalgia sono sempre gradite soprattutto da chi ha qualche anno in più sulle spalle.

Leisure Suit Larry è uno di questi personaggi anni Ottanta che ha letteralmente spopolato con le sue avventure grafiche ironiche e piccanti e che oggi torna per tentare di conquistare il pubblico odierno. Impresa piuttosto difficile, ci riuscirà?
Il compito del nostro goffo protagonista è sempre lo stesso ossia conquistare donne con le sue battute a doppio senso e superando enigmi di vario genere.

Il tutto sempre giocato sul filo dell’ironia, per situazioni goliardiche e piccanti che nel 2019 possono solo fare sorridere con tutto quello che ci viene sottoposto ogni giorno.
Leisure Suit Larry Wet Dreams Don’t Dry è sempre senza mai prendersi sul serio dato che Larry è sempre destinato a fallire miseramente e quindi il gameplay è tutto basato sull’effetto comico involontario  a ogni tentativo andato a vuoto di conquistare qualcuno con il suo charme.

Il gioco ha anche elementi fortemente ironici sulla società odierna in cui una mega corporazione dell’elettronica chiamata Prune e che ricorda da vicino la Apple è al centro della vicenda del redivivo Larry. Si risveglia infatti dopo trent’anni senza alcuna cognizione tecnologica e quindi deve subito mettersi al passo con i tempi.

Grazie a Pi, una personal assistant, scoprirà come utilizzare al meglio il suo PiPhone e fare quindi strage di cuori su Timber.
Il nostro obiettivo è conquistare Faith, la socia di B. Jobs e dovrà raggiungere almeno novanta punti di rating per riuscirci.
Il gameplay è basilare con ambientazioni da esplorare e con cui interagire con il tasto sinistro, sia nel caso di cose che di personaggi con cui interloquire. Con il tasto destro invece potremo esaminare i vari elementi dello scenario.

In basso a destra è presente un menù che si comporta come il menù touch di uno smartphone e che quindi si attiverà al passaggio del nostro cursore. Qui avremo a disposizione l’inventario e quindi utilizzare Timber o Instacrap per rivedere comodamente le cutscenes. Potremo anche utilizzare Unter che è la parodia di Uber per teletrasportarci da una parte all’altra della mappa. Nella home invece potremo utilizzare la funzione di salvataggio delle partite.

Altri easter eggs presenti rimandano al passato della saga così come ad altri videogiochi iconici.
Grandiosi anche tutti i vari comprimari che danno un buon contorno alla storia in generale.
Nei Timber Match dovremo tentare di risolvere gli enigmi mentre il punto e clicca puro eccelle letteralmente nei vari dialoghi che ci verranno proposti.

Buona anche la resa grafica generale, con un Larry al passo con i tempi e con i comprimari attuali di New Lost Wages. Colonna sonora adatta e un buon doppiaggio di Jan Rabson.

Un titolo che dopo i vari tentativi non andati a buon fine di riportare in auge la serie finalmente ci riesce rispettandone lo spirito originale. Per tutti gli amanti del punta e clicca un buon titolo da scoprire.

Voto: 7

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI