Il Red Bull Culture Clash 2017 rimescola (alla grande) le carte in tavola

by • 21/04/2017 • Articoli, CopertinaCommenti disabilitati su Il Red Bull Culture Clash 2017 rimescola (alla grande) le carte in tavola107

Nel 2014, il primo Red Bull Culture Clash milanese era stato uno degli eventi italiani più potenti, divertenti e ben fatti a cui avessimo mai avuto la fortuna di assistere (ve lo avevamo raccontato qui). In un clima da stadio, tra tifo sfegatato e spirito più o meno sportivo da parte dei contendenti, quattro crew – Macro Beats, Lucky Beard, Elastica e Roccia Music – si erano date battaglia in un’arena appositamente costruita all’interno del cortile del palazzo della Regione Lombardia, a botte di edit originali, ospiti eccellenti e colpi di scena continui. Alla fine era stata Macro Beats ad avere la meglio, con grande orgoglio da parte di Macro Marco che, dato il suo sconfinato amore per la cultura giamaicana, i sound clash li prende molto sul serio.

Nel 2017 Red Bull promette di replicare la formula (che ormai è molto conosciuta e collaudata in tutto il mondo), ma per non ripetersi ha deciso di dare una svolta ancora più spettacolare al prossimo Culture Clash, che si terrà il prossimo 10 giugno sempre a Milano. La nuova edizione è stata presentata oggi a Milano, su un ring: per l’occasione, la stampa è stata convocata in una storica palestra di boxe.

Cosa resta: la sfida tra quattro diversi stili musicali, rappresentati da quattro crew. Ci sono quattro round: il primo per caricarsi, il secondo per esprimere la personalità di ogni crew, il terzo in cui bisogna suonare lo stile di una delle crew avversarie e il quarto in cui si sfoggiano superospiti dal vivo e pezzi in esclusiva. A giudicare chi vince è il pubblico, il cui entusiasmo è misurato in decibel.

Cosa cambiaUn sacco di cose. Innanzitutto la location: stavolta si tratta di Barona, in piazzale Donne Partigiane. Dove ha sede il Barrio’s, per intenderci: una delle strutture più suggestivamente street di Milano, tant’è che ci hanno anche girato un sacco di film. L’hosting: non poteva che essere affidato al principe di Barona per eccellenza, Marracash (la direzione artistica, invece, è di Alioscia dei Casino Royale, host della precedente edizione). E infine, le crew, perché stavolta non si tratta di realtà già esistenti e collaudate, ma di supermostri a più teste creati assemblando il meglio di più mondi.

Le squadre:

REAL ROCKERS: Macro Marco, Ensi, Madkid, Moddi. Rappresentano uno stile classico, solido, potente, in bilico tra reggae e hip hop.

DAYTONA: Clementino, Crookers, Giad, Noyz Narcos, Rkomi, The Night Skinny. Rappresentano l’hip hop più innovativo e le mille sfumature della cultura urban.

HELLMUZIK: Salmo, Dj Slait, Kwality, Hell Raton, Low Kidd. Rappresentano la bass music in tutte le sue sfaccettature, una sfida ancora più interessante visto che dovranno reinterpretare il genere a modo loro.

MILANO PALM BEAT: Populous, Chiamu, Go Dugong, M¥SS KETA, Mudimbi, Milangeles. Rappresentano la world music, il tropical contemporaneo e le sonorità caraibiche e del Sudamerica.

Le prevendite sono già disponibili qui e vi consigliamo ovviamente di procurarvele in fretta, perché con tutta questa carne al fuoco è meglio arrivare prima piuttosto che dopo.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI