Il presidente Obama risponde a Jay-Z su Cuba

by • 17/04/2013 • NewsComments (0)895

Qualche giorno fa vi raccontavamo di Open letter, il brano che Jay-Z aveva dedicato al suo romantico (e illegale) viaggio a Cuba in compagnia di Beyoncé. Tra le altre cose, diceva che il presidente Obama era al corrente della sua gita fuori porta, e che aveva cercato di dissuaderlo: ricordiamo che per i cittadini americani recarsi a Cuba per turismo è illegale a causa dell’embargo, a meno di non possedere un’autorizzazione governativa.

Le dichiarazioni del rapper all’interno della canzone erano state prese parecchio sul serio dal governo americano, tanto che già la scorsa settimana c’era stata un’apposita conferenza stampa del portavoce della Casa Bianca per commentarne i versi. Oggi, però, è stato il presidente in persona a scomodarsi: Barack Obama, ospite del popolare programma The Today Show, tra un commento sull’attentato di Boston e uno sulla crisi economica ha dichiarato che non sapeva assolutamente che Beyoncé e Jay-Z avessero intenzione di recarsi nell’isola caraibica, che non gli ha fornito lui il lasciapassare per il viaggio e, soprattutto, che a quanto gli risulta hanno ottenuto il passi tramite una compagnia che organizza viaggi di istruzione (sì, avete letto bene), che sono perfettamente legali anche per i cittadini americani.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI