I Grammy Awards discriminano l’hip hop?

by • 30/01/2010 • NewsComments (0)481

Come ogni anno, domenica sera allo Staples Center di Los Angeles avrà luogo la cerimonia di consegna dei Grammy Awards 2010. I pettegolezzi pre-evento, però, rischiano di rovinare la festa alla scena rap statunitense. Pare infatti che la CBS, che trasmette l'evento in tv, abbia intenzione di tagliare interamente tutta la parte dedicata all'hip hop. I premi di categorie come miglior artista rap o miglior album hip hop dell'anno, insomma, verrebbero completamente eliminati dalla trasmissione. Lo stesso trattamento è già da anni riservato al premio per le migliori performance rap femminili, e ora pare che anche i maschietti faranno la stessa fine.

La diatriba tra l'hip hop e gli organizzatori dei Grammy ha parecchi precedenti. Già nel lontano 1989, ad esempio, le Salt'n'Pepa, LL Cool J e Jazzy Jeff & The Fresh Prince, ovvero i tre principali premiati nelle categorie hip hop (che oggi sono molto più numerose, ma all'epoca erano solo cinque) decisero di boicottare la cerimonia per protestare contro la discriminazione del rap nel programma televisivo. Gli artisti hip hop, infatti, furono confinati nel pre-show, in una fascia dal prestigio decisamente limitato. I produttori si giustificarono spiegando che il tempo a loro disposizione era troppo poco e "Gli spettatori vogliono vedere George Michael, non una manciata di rapper". C'è già chi vocifera che quest'anno si ripeta lo stesso boicottaggio da parte degli artisti: dopo il weekend scopriremo se sarà davvero così.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI