I fumetti sbarcano nei musei italiani (con il contributo di un artista molto hip hop)

by • 22/02/2018 • Comic Strips Never Die, Copertina, RubricheCommenti disabilitati su I fumetti sbarcano nei musei italiani (con il contributo di un artista molto hip hop)749

Quale connessione può esserci tra la tribù Dogon, Africaa Bambaataa, i Nommos (uomini-pesce venuti dallo spazio) e i musei italiani? Solo una. Anzi due. Fumetti e Maurizio Piraccini. Per spiegare con precisione questo ingarbugliato intreccio, colpevole la fatica nel trovare una connessione valida tra l’iniziativa Fumetti nei musei e l’hip hop, abbiamo deciso di partire nel raccontarvi brevemente la graphic novel del Dr. Pira La vera storia dell’hip hop: Tutto quello che non vogliono farti sapere sui legami tra gli alieni e la musica del momento. (Continua dopo la foto)

La storia a fumetti nasce da un viaggio dell’autore a NYC in cui scopre che molti artisti, tra rapper e dj, hanno uno strano legame con gli alieni. Come Lil Wayne che dice di essere un marziano, oppure, Afrika Bambaataa che al suo ritorno dall’Africa cambia nome, ha una missione di pace e parla continuamente di alieni, ma anche, dj Qbert che vede lo scratch come una forma di viaggio nel tempo. Insomma, tantissime storie sorprendenti, che vi consigliamo di scoprire con il libro di Dr. Pira.

Ora, convinti di aver attirato la vostra attenzione con la storia degli alieni, partiamo col raccontarvi quello che è successo ieri a Roma presso l’Istituto Centrale per la Grafica e lo facciamo partendo proprio da Ippocrate e Jones, il fumetto di Dottor Pira realizzato per il Parco Archeologico di Paestum. (Continua dopo la foto)

Quello di Pira è uno dei ventidue fumetti d’autore della collana ideata per un progetto di didattica museale. L’iniziativa nasce dall’incontro tra i direttori dei musei italiani e alcuni fumettisti che, attraverso la nobile quanto sovversiva arte del fumetto, ci hanno raccontato il nostro caro e invidiato patrimonio museale italiano. I 22 volumi, oltre al fumetto, contengono la presentazione del museo, approfondimenti e immagini delle opere d’arte che sono oggetto del racconto. La grafica di copertina dei volumi è curata da LRNZ, autore di Golem e Astrogamma.

Il progetto ha dato vita alla mostra in cui sono esposte, dal 21 febbraio al 1 aprile, tutte le immagini delle copertine degli albi, una selezione delle tavole a fumetti, gli schizzi e i bozzetti originali degli artisti. Al termine della mostra tutte le stampe originali esposte entreranno a far parte del patrimonio dell’Istituto, costituendo così il primo importante nucleo di opere dell’Istituto legato all’arte del fumetto. Senza essere troppo sfrontati e senza fare alcun tipo di endorsement, in una riflessione che i più percepiranno come una provocazione, l’entrata dei fumetti nei musei italiani sembra essere una rivoluzione che sconvolgerà i puristi dell’arte come la trap ha sconvolto quegli del rap, noi compresi! Iniziativa che ci auguriamo possa trovare un suo spazio anche nell’Universal Hip Hop Museum in prossima apertura a NY.

Di seguito, l’elenco completo dei musei coinvolti nel progetto e degli autori che hanno realizzato i fumetti.

• Galleria Borghese, Roma – Martoz
• Galleria dell’Accademia, Firenze – Tuono Pettinato
• Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, Roma – LRNZ
• Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia – Andrea Settimo
• Galleria Nazionale delle Marche – Maicol & Mirco
• Gallerie degli Uffizi, Firenze – Alessandro Tota
• Gallerie dell’Accademia, Venezia – Alice Socal
• Gallerie Nazionali di Arte Antica, Roma – Paolo Parisi
• Musei Reali, Torino – Lorena Canottiere
• Museo e Real Bosco di Capodimonte, Napoli – Lorenzo Ghetti
• Museo Nazionale del Bargello, Firenze – Otto Gabos
• Palazzo Reale, Genova – Fabio Ramiro Rossin
• Parco Archeologico, Paestum – Dottor Pira
• Pinacoteca di Brera – Paolo Bacilieri
• La Reggia, Caserta – Maicol & Mirco
• Gallerie Estensi, Modena e Ferrara – Marino Neri
• Museo Archeologico Nazionale, Napoli – Zuzu
• Museo Archeologico Nazionale, Reggio Calabria – Vincenzo Filosa
• Museo Archeologico Nazionale, Taranto – Squaz
• Palazzo Ducale, Mantova – Sara Colaone
• Parco Archeologico, Pompei – Bianca Bagnarelli
• Parco Archeologico del Colosseo, Roma – Roberto Grossi

Viva i fumetti nei musei!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI