Hot 97 si prende gioco delle vittime dello tsunami

by • 26/01/2005 • NewsComments (0)775

Hot 97, la storica stazione radio newyorkese dedicata esclusivamente all’hip hop, ha recentemente sfiorato l’incidente diplomatico, ridicolizzando e insultando le vittime del maremoto dello scorso 26 dicembre in un jingle ripetutamente trasmesso.

Il brano incriminato è stato mandato in onda svariate volte nell’ambito del programma mattutino quotidiano dell’emittente, Miss Jones in the morning: la trasmissione fa della satira uno dei suoi punti forti, abbinandola a degli stacchetti rap a tema. Proprio uno di questi, inserito nel palinsesto della settimana scorsa, trattava appunto della tragedia del Sudest asiatico, prendendosi sadicamente gioco delle persone trascinate via dalle onde, della schiavitù minorile e degli orfani. Una delle rime più forti recitava senza vergogna "You can hear God laughing/ 'swim, bitch, swim'" (puoi sentire Dio che se la ride/ 'Nuota, troia, nuota!').

Numerosi ascoltatori, scandalizzati, hanno denunciato la vicenda al municipio di New York e alla Commissione Federale per le Comunicazioni, attualmente sul piede di guerra, mentre il Consiglio per le Relazioni tra l’Islam e gli USA è stato letteralmente bombardato di telefonate di fedeli indignati (buona parte dei paesi colpiti dallo tsunami sono di fede musulmana). Mentre gli accertamenti delle autorità competenti proseguono, un portavoce di Hot 97 ha pubblicato le scuse formali della dirigenza sul sito, mentre Tarsha Jones, conduttrice del programma, ha chiesto perdono in diretta. I sette membri della redazione di Miss Jones in the morning devolveranno inoltre spontaneamente un giorno di paga a favore delle vittime del disastro.

Hot 97 non è nuova a questo tipo di denunce: negli anni passati uno dei deejay offese la minoranza latina, chiamando Jennifer Lopez "mangia-riso-e-fagioli", mentre un altro speaker ironizzò ferocemente sull’incidente aereo che causò la morte di Aaliyah.

(News segnalata da Malanga)

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI