Horizon Chase Turbo

by • 19/10/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Horizon Chase Turbo116

Aquiris Game Studios ha compiuto un autentico e piccolo miracolo ossia riportare in auge l’epoca 16 bit con una formula vivace e divertente.

Quando negli anni Ottanta e Novanta infatti spopolavano giochi di gare arcade come OutRun e Lotus, questi giochi puntavano tutti più che sulla grafico o il comparto tecnico, su innovazioni di gameplay che facessero divertire veramente gli utenti.
I brasiliani hanno quindi deciso di riportare in auge questa formula e dopo l’esperienza su mobile hanno portato il loro gioco su Pc e su Ps4, con presto conversioni anche per Xbox One e Switch.

Il gioco ha una grafica in tre dimensioni low poly che fa subito effetto retrò.

Il gameplay vede un parco macchine di 31 mezzi tutti da sbloccare in base ai risultati su pista che devono fronteggiarsi in un tour mondiale di 109 circuiti su 12 ambientazioni differenti. Anche tanti i potenziamenti da sbloccare che sono circa 12.
Potremo competere sia su gare endurance che in campionati di varia fattura e con svariate stipulazioni.

La guida vede cambio automatico, accelerazione, freno e la possibilità di un turbo che è possibile utilizzare tre volte per poi trovarne altri sparsi nei tracciati in modo da poterne utilizzare ancora.  Tutto molto immediato quindi e imparerete immediatamente a guidare in men che non si dica.

La cosa principalmente da seguire è l’uscire di strada urtando ostacoli, oppure le sportellate degli avversari controllati dal computer. Ogni tamponamento vi rallenterà e dovremo tenere in conto anche le varie caratteristiche dei mezzi perché ognuno, dalle muscle car alle super sportive, ha peculiarità differenti naturalmente che si dividono in cinque stats dalla velocità massima, all’accelerazione fino alla maneggevolezza.

Con il Tour Mondiale potremo visitare il mondo e visitare quindi 12 nazioni, con gare speciali che sbloccano i potenziamenti con cui gli obiettivi saranno nettamente più raggiungibili.

In questo modo potremo anche sbloccare i tornei e le endurance. Dovremo fare attenzione a raccogliere quante più monete e taniche di benzina in pista per poter resistere anche nelle gare più lunghe.  Scalare 19 posizioni partendo sempre per ultimo è molto difficile e quindi arrivare al podio mano a mano che procederemo è impresa non immediata.

La longevità è parecchio elevata così come la rigiocabilità per  fare sempre meglio. Grandioso anche il multiplayer in quattro a schermo condiviso.

Il comparto tecnico nonostante la voluta grafica retrò vede un buon livello di dettaglio sia nelle ambientazioni che vedono il ciclo giorno notte, sia nei modelli delle vetture.  Buono anche il comparto sonoro.

Un divertentissimo tuffo nel passato.  Da provare assolutamente anche alla luce dell’attuale sconto del 30% così come della demo disponibile online.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI