Horace

by • 04/11/2020 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Horace115

Horace, recentemente sbarcato anche su Nintendo Switch, è un ottimo esempio di come i grandi classici a 8 e a 16 bit che hanno fatto la storia, conservino sempre un posto all’interno del cuore dei videogiocatori.

Il gioco è un platform vecchia scuola della premiata ditta Scaplehorn-Helman e pubblicato da 505 Games e che ha richiesto qualcosa come sette anni di sviluppo ma il risultato finale è certamente più che soddisfacente.

Il gioco ha una narrazione ricca di personalità e di tutto rispetto e in questo caso vestiremo i panni di un robottino senziente al servizio di una famiglia molto benestente britannica. Riceve ed esegue gli ordini del Vecchio che tanto lo ha voluto con sé, cosa che funge un po’ da tutorial. Riceve poi anche l’ordine di raccogliere almeno un milione di rifiuti, comando che gli rimarrà sempre impresso anche quando per una serie di vicissitudini verrà disattivato e si risveglierà dove tutto è praticamente cambiato davanti ai suoi occhi.

Sullo sfondo di una guerra tra umani e robot Horace vede la villa dei suoi padroni dopo molto anni caduta in disuso e tenterà con tutte le sue forze di ricostruire che cosa sia successo durante la sua assenza obbligata.

Il gioco comincia in maniera molto facile e lineare ma mano a mano che andremo avanti scopriremo la vera difficoltà e le chicche che il gioco propone. Il gioco ha infatti al suo interno tanti sottogiochi e minigame che prendono ispirazione da grandi classici come Pong, Track and Field e perfino Guitar Hero. Il tutto condito da un’ottima ironia di fondo.

Ottimo anche il level design così come la grafica improntata su una pixel art di altissima qualità. Il tutto narrato attraverso la voce del robot stesso che scandisce i ricordi e che illustra come a mano a mano che la storia procede diventa sempre più forte, anche grazie a delle aggiunte interessanti.

Avremo a disposizione degli upgrade che renderanno il gioco ancora più frenetico e divertente come ad esempio le scarpe antigravitazionali o i guanti Atlas che vi permetteranno di raccogliere qualsiasi cosa per scagliarla contro il nemico. Ogni livello è composto da vari stage che vi permetteranno di salvare a determinati checkpoint e quindi non ricominciare tutto daccapo nei vostri tentativi di trial and error.

Veramente un ottimo gioco raccomandato per tutti gli amanti di platform e di una bella storia in generale.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI