Hip hop talent scout stupra un'aspirante cantante quattordicenne

by • 25/01/2005 • NewsComments (0)610

Accusa pesante, e già confermata dal giudice, quella che coinvolge il trentacinquenne Charles Green, titolare di un’agenzia di Brooklyn per nuovi talenti specializzata nel business dell’hip hop. Green è infatti in procinto di essere condannato per lo stupro di una quattordicenne: la scena del crimine è proprio l’ufficio principale della sua agenzia.

Stando a quanto dichiarato dagli inquirenti, il talent scout avrebbe avvicinato la sua vittima lo scorso luglio in metropolitana, lodandone la bellezza e proponendole una parte come modella in alcuni video. La ragazza gli ha confidato che in realtà il suo sogno era quello di cantare: Green le ha così proposto di passare nel suo ufficio per un’audizione. Nel mese successivo, la giovanissima aspirante star si è così recata due volte all’agenzia, sempre accompagnata dai genitori, per quelli che dovevano essere dei semplici casting: una volta fatti accomodare padre e madre in sala d’attesa, però, l’uomo si appartava in un ufficio privato con la ragazzina, costringendola con la forza a dei rapporti sessuali in entrambe le occasioni.

Per la vittima il trauma è stato così forte che per diversi mesi si è rifiutata di parlare dell’accaduto: quando finalmente, in lacrime, è riuscita a confidare le violenze subite alla madre, era ormai autunno inoltrato. I familiari hanno provveduto a denunciare l’accaduto alla polizia che, dopo due mesi di indagini, ha incriminato Green con l’accusa di violenza sessuale e abusi su minore. Gli investigatori hanno portato alla luce anche il carattere dubbio dell’attività di Green, in realtà molto più modesta di quanto egli stesso volesse far credere: i locali in cui si situava l’agenzia, in realtà una semplice stanzetta, erano di proprietà di una grossa società immobiliare che affittava uffici a varie piccole imprese, offrendo segretarie in comune, sale conferenza condivise e varie altre attrezzature. Green era inoltre già indagato per aver utilizzato carte di credito false e rubate.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI