Higher Meditation

by • 03/08/2007 • RecensioniComments (0)417

Higher Meditation è l'ultima creazione del prolifico Anthony B, uscito praticamente a ridosso del buon Suffering Man pubblicato da Tad's.

Anthony B ci ha sempre abituato ad ottimi lavori, tutti di alto livello. E questo Higher Meditation, sotto l'egida di Greensleeves da sempre garante di prodotti di ottima fattura, non è da meno.

Troviamo tunes davvero ben suonate, non molte combination o featurings ma tutti bei pezzi davvero. Le molteplici ritmiche one drop facilitano la buona riuscita ad Anthony che si presta particolarmente bene sul genere.

Alla produzione troviamo per la terza volta mr. Frenchie della Maximum Sounds, già apprezzato per lavori come Power of Creation e Black Star. L'abile producer riesce infatti a portare al massimo le qualità dei suoi cantanti e musicisti ed il risultato è molto soddisfacente anche in questo caso.

Il cd si apre con un'intro molto mistica, grazie alla campionatura di un discorso di Sua Maestà Imperiale Haile Selassie I. La prima tune è proprio la title track, che ci fa entrare in pieno nel clima del disco. Bellissima, in combination con la bellissima voce di Natty King, Honour to Marcus, forse la più bella di tutto l'album. Notevole anche Just Can't Live That Way, uscita in singolo anche nella serie sul riddim di Jah Power. Degne di nota anche Jah Jah Jah Jah Jah e la piacevole Tired of Waiting In Vain, naturale seguito del famoso brano reggae lover di Bob Marley e cantata proprio su questo celeberrimo riddim.

Come succede sempre più spesso negli ultimi album dei singjay, le ultime tre tracce sono dedicate alla contaminazione con il mondo del rap. Esperimento ancora una volta riuscito.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI