Hi-Teknology

by • 23/03/2002 • RecensioniComments (0)1119

Primo album solista per il compare di Talib Kwely, Dj Hi-Tek, album che vede il buon Tek al campionatore ed ai piatti e che vede avvicendarsi al microfono una selva di mc da far impallidire i più pavidi… Sinceramente, a me questo cd è piaciuto molto, è "morbido", perfetto compagno per un lungo viaggio in macchina o supporto ideale quando hai bisogno di concentrazione. Forse per una serata romantica mi permetterei di effettuare una selezione preventiva sulle tracce ma, del resto, mica si può avere tutto!

Certo, fare un buon disco con collaborazioni del calibro di Common, Talib Kweli, Cormega non è certo complesso. Più difficile è attribuire al tutto una certa continuità, un "filo conduttore" che unisca tra loro tutte le tracce, dalla prima all'ultima: credo che questo obiettivo sia stato raggiunto. Mi riservo il diritto di cambiare idea ma, a mio parere, il disco è uno, il produttore è uno e nonostante gli stili degli mcs che si alternano al microfono siano spesso completamente diversi tra loro fin dal primo ascolto si riconosce di chi sono la "mano" e la "mente" dietro a questo prodotto.

Se posso permettermi, mi piace segnalare particolarmente la traccia 2 ("The Sun God", con Common e Vinia Mojica) e la 14, che da il nome all'album e nella quale troviamo Jonel al microfono.

Cocludendo, credo che Hi-Tek, riuscirà a conquistarsi un maggiore rispetto da tutta la scena Hip Hop statunitense grazie a questo disco che riesce a mettere in evidenza tutti suoi punti di forza. Questo almeno è un mio augurio personale.

Traccia da bloccare sul repeat: Hi-Teknology.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI