GUILTY in tour

by • 26/03/2010 • NewsComments (0)503

Fa tappa anche a Firenze il sold-out tour che sta portando in giro per l' Italia GUILTY, l' ultimo album di NOYZ NARCOS.
Mesi di lavorazione, un hyping incredibile (più di 1.500.000 visite sul myspace personale), una carica umana – dal lato più tenebroso – che non ha eguali, una lucida penna o meglio "Pen is stronger than a knife",  per citare un artista contemporaneo, Damien Marley. Una disincantata presa di posizione sulla vita di tutti i giorni in un disco che vede produzioni di alto livello. Un album, 'Guilty', che pur suonando hardcore dal primo pezzo (l'intro è una gentile concessione di Necro, uno dei massimi esperti di horror rap al mondo) all'ultimo, non è solamente truce nell'immaginario, nei testi, ma è di una lucidità introvabile: tutto questo porta Noyz ad un salto qualitativo sia sull'interpretazione metrica sia sull'uso della penna. Un disco che sposa l'immaginario metal fin dalla copertina (e poi tutto l'art work del disco), curata nei minimi dettagli da Scarful. Un album di quindici tracce, ricco di spunti, che rende difficile una presentazione. Abbiamo interpellato gli artisti, tutti su una major discografica, che da anni collaborano con Noyz e che in  questo "Guilty" hanno lasciato una loro traccia. 

Fabri Fibra: "Ecco un rapper romano capace di fare il Rap nella Roma capitale, Roma cattolica credente praticante, la Roma storica, i monumenti, i fiumi di autobus dei turisti, Palazzo Grazioli e i politici, le battute in romano, Moccia e i Cesaroni. La Roma che ci ha nauseato ha creato un lato oscuro maledetto tenuto ben nascosto dai media; i giornali e le radio non ne parlano, ne parla invece Noyz Narcos del Truce Klan. Scenari oscuri e spaccati di vita descritti alla perfezione con rime davvero originali. Ascoltandolo sembra di guardare un film. Il Rap a Roma nel 2010 è Noyz Narcos."     

Gue Pequeno (Club Dogo): "Pur rimanendo estremo è sicuramente l'artista underground più mainstream che possa esserci,  il suo essere radicale in ogni canzone e strofa è la chiave per farsi apprezzare da un pubblico molto ampio e trasversale. La sua grande forza è comunicare il suo immaginario con una potenza unica."

Jake La Furia (Club Dogo): "I Truce Klan sono riusciti a creare un culto non solo cittadino ma anche nazionale. Sono arrivati ad avere un pubblico vastissimo restando indipendenti e volutamente underground. Gli stimo e rispetto Noyz Narcos e la sua musica."

Noyz Narcos sale sul palco del Viper Theatre di Firenze  per una lunga serata a base di hip hop che potrà vantare tra i suoi ospiti Duke Montana e Dj Gengis Khan. La performance sarà preceduta dallo showcase di Local Heroes, serata evento dedicata all'underground fiorentino che da giovedì 15 aprile, dopo lo stop forzato, tornerà ad animare il palco della Casa delle Creatività. Tra contaminazione e tradizione, gangsta rapper di periferia e giovani poeti metropolitani la line up degli "eroi locali" vedrà esibirsi: De'Canters- La Primiera Ft. Sistah Kinky- Skanda- Lapo Raggiro Ft. Dj S-One, Sardust-Sashimi Breakfast, Dj Craim, Tullo Soldja Crew (presentazione ufficiale Postumi-X Tape ft. ErredoubleD, Daninjaz, Maz, Gabba, Primiera Crew).
Late night sets: Uaui (Nothing inc), Get Electrified Crew e Numa Crew.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI