GoD Factorty Wingmen

by • 06/09/2014 • Rubriche, The Game VaultComments (0)428

factory
La parola chiave del gameplay di God Factory: Wingmen è immediatezza: sin dalle prime battute del tutorial di gioco, infatti, tanto il sistema di controllo quanto il dogfighting proposto dal titolo Nine Dots si rivelano in grado di essere assimilati in poco tempo anche dal neofita più inesperto. Questo non deve assolutamente trarre in inganno sull’eventuale povertà in fase di diversificazione dei mezzi disponibili: una delle prime scelte che il giocatore dovrà affrontare riguarderà infatti le due razze iniziali, tra le quattro disponibili, con le quali muovere i primi ‘passi’ all’interno delle battaglie; Umani, Guantris, Arblos e Chorions proporranno infatti, oltre ad un design caratteristico e legato alle varie peculiarità di ogni razza, un diverso approccio al volo e agli scontri: la nostra specie, ad esempio, proporrà mezzi veloci, con pochi scudi ma ricaricabili velocemente, ideali per tattiche di ‘toccata e fuga’, mentre i più possenti Arblos potranno affidarsi a mezzi più resistenti e dall’arsenale più efficacie a discapito della loro agilità in volo. Nonostante i canoni entro i quali ognuna delle razze andrà a posizionarsi rispondano alle classiche varianti di potenza e velocità che da sempre caratterizzano il genere, il loro apporto agli scontri porta una diversificazione negli stili di combattimento e di guida assolutamente apprezzabile: buona parte del merito di tutto ciò, va comunque alle specifiche abilità utilizzabili da ognuna delle diverse ‘classi’ (teletrasporto per gli Arblos, un cambio di statistiche temporaneo per i Guantris, e così via) e alla padronanza sempre più accentuata da parte del giocatore di funzioni come il temporaneo scatto in avanti e delle diverse tipologie di danno provocabile; quest’ultimo, in base alle proprietà della specie e dell’arma in proprio possesso, potrà infatti essere di tipo elettrico, esplosivo, distorsivo e molto altro, con il giocatore che dovrà quindi imparare ad utilizzare sequenze diverse di ‘effetti’ per attivare combo e sfruttare i vari punti deboli di ognuna delle razze avversarie. Anche dal punto di vista della personalizzazione dei propri velivoli, GoD Factory: Wingmen rivela un’inaspettata ricchezza di alternative: tra parti assemblabili, arsenale e scudi difensivi il numero di variabili sulle quali operare nella modalità officina supera infatti abbondantemente la decina di unità. Nonostante l’equilibrio del proprio mezzo debba comunque sottostare alle sue capacità di peso, potenza e calore emanato, non è comunque raro imbattersi in combinazioni di equipaggiamento e razza estremamente più efficaci di altri: ciò è ben visibile nella frequenza con la quale lo stesso paio di razze e vascelli intaserà la maggior parte delle partite, andando a minare leggermente una customizzazione altrimenti pregevole. La centralità della nave nemica all’interno dell’economia dei vari match è dimostrata dal fatto che la sua distruzione sia il reale obiettivo di entrambe le squadre: nel caso in cui il giocatore dovesse esaurire entrambi i mezzi a sua disposizione, infatti, potrà benissimo rientrare in partita con un nuovo velivolo depotenziato o addirittura prenderne in prestito uno direttamente dall’hangar dei propri compagni (previa la loro autorizzazione), fattore estremamente innovativo e che permette ai giocatori più navigati l’eventuale costruzione di strategie ancora più elaborate. Nonostante una buona implementazione, comunque, la presenza di un unico obiettivo come traguardo per portare a casa la vittoria si farà sentire sul lungo periodo, compromettendo la varietà di un gameplay altrimenti arricchito da diversi stili di combattimento. Il comparto tecnico appare abbastanza curato da appagare l’occhio e non influire sulle partite con cali di framerate drastici; il suo miglior pregio rimane comunque un design assolutamente caratteristico nei modelli delle navi da combattimento, impreziosite da un design tra il bio-meccanico ed il fantasy veramente affascinante.

Voto: 8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI