Full Immersion

by • 09/04/2008 • RecensioniComments (0)621

Nel 2006 stupirono la penisola con il loro album d'esordio "Graffi Sul Vetro", e ora, a distanza
di due anni,la crew franco-bolognese Fuoco Negli Occhi ritorna sul banco di prova per convincere del loro talento anche quei pochi distratti che ancora non si sono accorti di loro.
Il collettivo, umile come pochi, sa bene che schema che vince non si cambia e ripropone saggiamente, anche se in modo leggermente più lieve rispetto al debutto, la propria concezione di hip hop "aperto" a lingue e culture differenti che lo ha portato alla ribalta con l'etichetta di Piotta. E allora Brain e Chiodo riprendono a bersagliare in italiano, Prosa in francese e la vocalist Micha Soul, prontamente maturata nei testi e nelle tecniche di canto, in inglese.

Ma non abbiate paura, la formula è talmente assodata che a farne le spese sono giusto gli ospiti estranei all'alchimia del gruppo. E si perchè se dobbiamo trovare un difetto a questo "Full Immersion", questo risiede proprio nella poca incisività delle performance liriche degli invitati al microfono: per fare qualche esempio, "Unable To Love", prova tangibile della crescita artistica di Micha Soul, andava già benissimo senza la strofa di un'opaca Liv L Raynge, oppure "Lo Stile Del Quartiere" e "Sud Soldiers" penalizzate rispettivamente dai versi esageratamente gangsta di Fadamat e Ciro (ah questi quartieri italiani così crudeli…).

Tolto ciò, il resto è tutto da assaporare con gusto e anche più di una volta. Tra tutte le tracce segnaliamo la ferocissima "Point Break" in cui Chiodo e compagnia bella sono cattivi come non mai, ma parte del merito va anche a l'ex Saian Supa Crew Specta che con un unico beat ha esportato più stile lui dalla Francia che Jean-Paul Gaultier con l'intera collezione autunno-inverno 2007. Bellissime anche le sfumature della vita descritte ne "L'Impronta" con un grande Mare Marco al campionatore, e "Lacrime Di Fango" con l'ennesimo ritornello meravigliosamente confezionato e uno Psycho Brain in grande forma:

"sospeso fra terra e cielo pensiero fra le tempie
navigo nel nero mi guida l'ego lungo il sentiero
qua ogni uomo fa il serio ma ad ogni modo mente
dategli una maschera e sarà davvero sincero
".

Insomma in questo "Full Immersion" i momenti di alta scuola non mancano nè dal lato delle produzioni sempre scelte con molta cura per assicurare omogeneità e freschezza, nè da quello delle rime con i giochi di parole di Brain in primo piano. Al secondo appuntamento, quindi, i FNO si riconfermano un team compatto, una compattezza che, a mio avviso, la prossima volta deve essere valorizzata ancor di più lasciando a casa qualche ospite di troppo. Bentornati.

Tracklist:

01) Point Break
02) Graffi Sul Vetro feat. Paura
03) Lacrime Di Fango feat. Il Turco
04) ShowGun feat. Specta
05) Pura Sostanza feat. Shezan Il Ragio
06) Unable To Love feat. Liv LRaynge
07) Altamente Infiammabile
08) L'impronta feat. Lugi
09) Epoca Di Plastica
10) L'inverno
11) Arma Bianca
12) Massime Di Ciro (skit)
13) Sud Soldiers feat. Ciro
14) Calma Apparente feat. Gianni Kg
15) Lo Stile Del Quartiere feat. Metrostars, Fadamat
16) Il Kaos Che Ci Accompagna feat. Masmystro
17) Vorrei Volere
18) Via D'Uscita
19) Fuori Controllo (bonus track from Toxiclabot)

Ghost Track: Cosmos pt2 feat. Mastino, Voltus, Deka, Fraia
Ghost Track: Seca Cosmonauta (Seka Sek)

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI