Final Fantasy XIII-2

by • 15/02/2012 • Rubriche, The Game VaultComments (0)810

FFXIII-2 è il secondo sequel diretto di un capitolo della saga, ma la differenza rispetto a FFX-2 è evidente sin dai primi momenti di gioco, i toni leggeri e “pop” tipici del seguito del decimo capitolo sono totalmente assenti e il giocatore viene subito catapultato in un mondo cupo e ricco di momenti epici e malinconici in cui il tema dei viaggi nel tempo è non solo l’indiscusso protagonista, ma anche l’occasione di ridare al giocatore qualcosa di cui si è tanto lamentato ai tempi di FFXIII: la libertà. Infatti, durante i mesi passati, uno dei temi su cui più si è insistito è stato l’aumento di libertà. Ora le mappe sono più complesse e non un unico corridoio, è possibile parlare con svariati NPC e rispondere in maniera diversa alle loro domande. Inoltre, in maniera simile a come succedeva in FFX-2, procedendo con i capitoli della storia si renderanno disponibili nuove aree da visitare e ogni volta sarà il giocatore a scegliere in quale ordine esplorarle. In FFXIII-2, inoltre, i vari dungeon provengono da epoche storiche differenti e il giocatore potrà scegliere anche di “riavvolgere” il tempo per modificare decisioni prese nella sessione di gioco precedente, oppure semplicemente per porre rimedio a qualche errore commesso. Quanto al gameplay vero e proprio, il sistema già visto in FFXIII torna anche questa volta, ma decisamente migliorato. La prima cosa che balza all’occhio è la possibilità di cambiare leader durante le battaglie, di modo da sfruttare al massimo i ruoli in cui ogni personaggio eccelle senza dover fare affidamento alla sola intelligenza artificiale. Potremo anche combattere per la prima volta con i mostri. Serah e Noel per imparare nuove abilità e potenziare i propri parametri dovranno spendere i propri CP, punti cristallo, acquisiti durante le battaglie. Come avete intuito, anche in questo capitolo torna il cristallium già visto in FFXIII. Quando avrete “attivato” tutte le stelle, anche il cristallium passerà al livello successivo dandovi così la possibilità di scegliere se aumentare di un segmento la vostra barra ATB, imparare un nuovo ruolo, potenziare i bonus di ruolo o aumentare il numero di accessori equipaggiabili. Il sistema di sviluppo dei personaggi di FFXIII-2, quindi, rispetto al suo predecessore risulta estremamente versatile e consente ad ogni giocatore di utilizzare l’approccio che preferisce senza particolari limiti. Anche il modo di equipaggiare i propri personaggi è cambiato: il numero di accessori che potrete portare con voi sarà stabilito dal parametro “peso”. Inizialmente, per Serah e Noel questo valore sarà “50”: potrete quindi equipaggiare solo oggetti il cui peso non superi questa cifra, col passare del tempo, però, avrete modo di incrementarlo aumentando anche il numero di accessori equipaggiabili. L’esplorazione ritorna ad essere un elemento principale e, con essa, Square Enix ha pensato di inserire anche una serie di minigiochi che riprendono alcune idee già apparse nei FF precedenti. La quantità di elementi e novità aggiunte a questo gioco è davvero impressionante, il gioco funziona a meraviglia e non mancherà di sedurre e affascinare.La software house è riuscita a mettere d’accordo tutti cercando di soddisfare le esigenze di ciascuno.

GRAFICA: 10
SONORO: 9,5
GIOCABILITA’: 9,5
LONGEVITA’: 10
VOTO FINALE: 9,5

HOT SPOTS:
– Longevità come sempre immensa

COLD SPOTS:
– Qualche caricamento di troppo

Produttore: Square Enix
Sviluppatore: Square Enix
Genere: J-Rpg

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=fPPuHHfUwOc[/youtube]

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI