Final Fantasy Dissidia 012 Duodecim

by • 01/04/2011 • ArticoliComments (0)526

Dissidia 012: Final Fantasy è il secondo episodio della serie Dissidia distante un paio di anni dal primo capitolo. Ancora una volta ritroveremo i buoni e i cattivi dei vari Final Fantasy darsele di santa ragione. Scopriamo cosa c’è di nuovo nell’ultima creatura di Square-Enix! La storia narrata in Dissidia 012 è un prequel di quanto avvenuto nel primo capitolo e vede nuovamente al centro di tutto la lotta dei buoni di Cosmos contro i cattivi di Feral Chaos. Il setting è la dodicesima guerra tra l’eterna lotta tra bene e male. La modalità storia ricalca in maniera pedissequaciò che abbiamo visto nel primo titolo della serie. Il cambiamento principale sta nell’aggiunta di una mappa del mondo come quella presente in FFXIII. Qui il giocatore avrà la possibilità di organizzare i suoi eventi e gestire dei veri e propri gruppi. Quando termineremo la modalità storia avremo la possibilità di giocare al primo titolo che però rappresenta il sequel delle avventure narrate in questo titolo. Praticamente avremo a disposizione due giochi in uno. Oltre alla modalità storia torna la sala di allenamento dove comprendere come bisogna muovere i personaggi e realizzare i loro migliori colpi. A ciò si aggiunge la modalità Labirinto che ci permette di creare una sequenza di incontri da affrontare, un po’ come il creare una trama alternativa a cui mancano solo le cutscene. Il roster di personaggi utilizzabili è molto vario e comprende più di trenta tra buoni e cattivi. A tutto il cast già presente nel primo Dissidia, sono stati aggiunti nove personaggi oltre ad un nuovo nemico finale. Lightning, Tifa Lockhart, Laguna Loire, Yuna, Vaan, Kain, Prishe, Gilgamesh e Kain Hightwind sono i personaggi nuovi che si vanno ad aggiungere ad una lunghissima lista che vede, tra i tanti, Squall Leonhart, Tidus, Cloud Strife, Golbez, Sephiroth, Jecht e tanti, tanti altri ancora. Tutto il gruppo però, sia i personaggi nuovi che vecchi, è stato riorganizzato dal punto di vista statistico, cosa che ha permesso di migliorare le abilità di uno, rendendo al contempo meno ostico il combattimento contro chi in passato era stato realizzato in modo eccessivamente forte ed abile. I combattimenti sono tutti molto frenetici e soprattutto realmente spettacolari. Sotto la barra della vita del personaggio è ora presente una seconda barra divisa in due tacche. Riempiendo questo contatore il giocatore potrà attivare un attacco da parte di un compagno – personaggio che dovremo scegliere noi prima di avviare il match. L’attacco del compagno, a seconda di quante tacche avremo riempito, consiste in un semplice attacco audacia (una tacca) o un vero e proprio attacco decisamente potente ai punti vita del nemico (due tacche, barra piena). Per quanto riguarda il comparto multiplayer siamo rimasti piacevolmente colpiti. Esso consente di giocare in lungo e in largo contro i vostri amici. Il metodo di connessione però è la rete ad hoc e non quella internet. Il gioco conferma la qualità del predecessore e  un esempio di questo può essere fornito dai filmati in computer grafica, realmente eccezionali. Grandioso il comparto audio che presenta nella maggior parte i brani dei passati Final Fantasy remixati con gusto ed arte da Takeharu Ishimoto, compositore che aveva già lavorato sul primo Dissidia e su altri Final Fantasy oltre che sulla serie Kingdom Hearts. Se amate i picchiaduro e Final Fantasy o il primo Dissidia vi ha divertiti, Duodecim è il gioco che fa per voi.

GRAFICA: 9
SONORO: 9
GIOCABILITA’: 8,5
LONGEVITA’: 9
VOTO FINALE: 9

HOT SPOTS:
–    Ancora meglio del predecessore
COLD SPOTS:
–    Trama banale

Produttore: Square Enix
Sviluppatore: Square Enix
Genere: Picchiaduro

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI