Fallout New Vegas

by • 23/10/2010 • ArticoliComments (0)598

Eccoci a recensire uno dei titoli più attesi negli ultimi periodi. Questo nuovo capitol di Fallout ha luogo all'interno di ciò che resta di Las Vegas dopo l'apocalisse atomica. Rispetto al terzo capitolo, in New Vegas troveremo  molti più personaggi con cui interagire poichè la città è molto più popolata rispetto alla Washington del terzo capitol. Il tutto avrà un forte retrogusto western, deserto Mojave compreso. Troveremo anche la Legione e la Repubblica della Nuova California contendersi il possesso del territorio e della diga Hoover. Toccherà a noi decidere da che parte schierarsi, se utilizzare la forza bruta o il vecchio codice di regole che amministravano il mondo prima della catastrofe. Saranno presenti molte altre fazioni a cui prendere parte. In base al nostro abbigliamento e alle nostre scelte influenzeremo anche il comportamento dei personaggi secondari e delle loro reazioni. Dovremo quindi mantenere sempre la nostra reputazione altra se vorremo essere rispettati e considerati dai vari personaggi non giocanti e se vorremo ottenere sconti o risposte soddisfacenti nei dialoghi. Potremo seguire sempre la trama attraverso il puntatore sulla mappa o dedicarci alle varie misisoni secondarie fornite da questi personaggi. Tutto sempre per il massimo della libertà e dell'interazione. C'è la totale possibilità di personalizzare il proprio personaggio, nell'aspetto e nelle peculiarità che ne caratterizzano le abilità. Ritorna così il sistema S.P.E.C.I.A.L. – statistiche di forza, intelligenza e così via – affiancato da una serie sterminata di abilità aggiuntive utili per creare come meglio si crede il proprio alter ego. L'aumento di livello – fino a un massimo di 30 – fornisce nuovi punti per aumentare le statistiche a scelta e l'esperienza si accumula con qualunque azione nel gioco, sia essa un combattimento, una serratura scassinata o un nuova località scoperta sulla mappa. Per amministrare missioni e inventario ritroveremo il nostro fido Pip Boy 3000. Potremo anche impartire ordini ai nostri compagni di squadra che ci aiuteranno nella nostra avventura, avremo a disposizione un fuoco da campo che potrà essere utilizzato per cucinare i cibi secondo le ricette imparate ed è presente la modalità "Duro", in cui bisogna tenere d'occhio i livelli di stanchezza, idratazione e fame e in cui anche le munizioni hanno un peso che influisce sulla capacità del proprio inventario. Il sistema VATS, che ci consente di colpire parti specifiche di un avversario come se fosse un RPG, funziona ancora una volta alla perfezione. Il comparto tecnico è eccellente, caratterizzato da un'ottima grafica, ricca di atmosfera e di dettagli, soprattutto considerando l'estensione della mappa di gioco. Apprezzabile anche l'audio e il doppiaggio completamente in italiano. Un ottimo titolo consigliato a tutti gli amanti delle atmosfere post apocalittiche e soprattutto per tutti coloro che come il sottoscritto hanno amato alla follia il grandissimo Fallout 3. Bethesda non ha fallito il colpo ancora una volta.
GRAFICA: 8
SONORO: 8.5
GIOCABILITA’: 8
LONGEVITA’: 9.5
VOTO FINALE: 8.5

HOT SPOTS:
–    Una libertà d'azione così era da tempo che la sognavate
COLD SPOTS:
–    Intelligenza artificiale un po' scarsa in alcuni tratti

Produttore: Bethesda
Sviluppatore: Obsidian
Genere: Shooter/GDR

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI