F1 2011

by • 24/09/2011 • Rubriche, The Game VaultComments (0)505

Avviando F1 2011 ci si accorge subito delle prime importanti novità di quest’anno; prima di tutto il menu iniziale tridimensionale è stato completamente abbandonato in favore un più classico elenco di opzioni, in secondo luogo non dovrete inserire le informazioni del vostro pilota fino a che non avvierete una nuova carriera, snellendo moltissimo l’approccio al gioco. Le modalità presenti sono quelle standard, ovvero Carriera, Multigiocatore e la sezione dedicata alle prove contro il tempo, arricchita dalla possibilità di pubblicare online i propri risultati. La prima è come di consueto il vero cuore dell’esperienza e, similmente all’anno scorso, vi permetterà di indossare la tuta da corsa ed intraprendere il cammino verso il successo, partendo da contratti con i costruttori minori. Ogni gara della stessa stagione potrà essere affrontata in qualsiasi modo, garantendo il massimo della flessibilità. Dallo schermo frontale potrete accedere ad informazioni sui tempi, sulla vostra monoposto, modificare l’assetto nel dettaglio e molto altro.  Finalmente in pista, il modello di guida si ripresenta perlopiù fedele a quanto proposto l’anno scorso dal brand, ovvero molto completo ed impegnativo senza aiuti attivati, spingendosi principalmente verso la simulazione. Governare le monoposto liberi dagli aiuti del computer è un compito tanto arduo, tanto più immersivo quanto più efficiente sarà la vostra postazione da pilota virtuale. Oltre a vari aggiustamenti minori al sistema di guida, esordisce in F1 2011 un modello fisico completamente rinnovato nella gestione delle sospensioni, ora sensibili ad ogni minima variazione del circuito, con reazioni calcolate al millimetro e in tempo reale. L’effetto risultante è quanto mai convincente alla vista, con mezzi che si muovono restituendo un’ottima sensazione di peso e di aderenza all’asfalto, ma soprattutto pad o volante alla mano, proponendo un nervosismo dell’auto accentuato e facendo sì che le quattroruote reagiscano realisticamente ad ogni contatto coi cordoli. Migliorata la diversificazione tra le monoposto, le cui performance variano in base al team. A fianco dell’ottimo modello di guida, che porta fiero il marchio Codemasters nel perfetto bilanciamento tra realismo ed accessibilità, troviamo l’inserimento delle nuove regolamentazioni, tra cui si fanno notare subito l’aggiunta del KERS e del DRS, attivabili premendo i rispettivi tasti. Il primo è un sistema di accumulo dell’energia cinetica che permette, quando attivato, di ottenere una spinta propulsiva maggiore, aumentando per una manciata di secondi la potenza del motore. Il secondo invece è un dispositivo che permette di ridurre la resistenza aerodinamica, introdotto nel regolamento del 2011 per favorire i sorpassi. Sarà comunque utilizzabile solo quando vi troverete ad una distanza di un secondo da chi vi precede ed in determinate zone del tracciato.
Sensibilmente migliorata anche l’intelligenza artificiale, capace di comportarsi in maniera credibile e di offrire una vera sfida ai livelli di difficoltà più alti. La scelta delle gomme e la strategia delle soste guadagna una stratificazione in più rendendo possibile il correre dei rischi magari attendendo qualche giro in più prima di passare agli pneumatici da bagnato, cercando di non uscire dal tratto più asciutto. Citiamo infine la completa revisione dell’interfaccia, finalmente precisa nel restituire utili informazioni, tra cui i sospirati distacchi tra i piloti. Migliorata anche l’affidabilità e la quantità di informazioni inviate via radio dalla squadra, capace di rivelarsi un prezioso alleato in diverse occasioni, soprattutto se sceglierete di eliminare l’HUD affidandovi unicamente a quanto riprodotto sui cockpit virtuali. F1 2011 si mostra impreziosito anche nel comparto multiplayer, dove esordisce una novità molto importante rappresentata dalla modalità cooperativa. Sarà infatti possibile affrontare l’intero campionato affiancati da un vostro amico nei panni del secondo pilota, mettendovi così nel non semplice ruolo di compagni di squadra ed avversari in gara. Uno degli spunti più interessanti della serie è infatti la competizione tra membri dello stesso team: già contro il computer essa riesce a spingere a migliorare i propri risultati per ottenere rinnovata visibilità, ma guadagna ancora più interesse se sfiderete una persona in carne ed ossa. Il supporto all’online vede il numero dei giocatori aumentato a sedici, con le restanti otto auto controllate dalla CPU. Diverse le nuove opzioni inserite per poter mantenere sempre bilanciate le gare, come la libertà di inserire bot nel caso non vi sia un numero sufficiente di partecipanti e bonus o malus legati all’attivazione di aiuti da parte degli utenti con maggior esperienza. Inserita finalmente anche la possibilità di sfidare un amico via split-screen a due giocatori, risultata sempre fluida durante le nostre prove, nonostante la presenza in pista di ben ventiquattro mezzi. Sono stati implementati anche i cockpit diversificati per ogni scuderia. Abbiamo anche notato un incremento nel livello del dettaglio generale ed un miglioramento nel rendering, più realistico rispetto all’anno scorso. Da mettere in evidenza anche l’ottimo lavoro svolto sotto il profilo del sonoro che, scegliendo la visuale dal casco, riesce a dare il meglio di sé grazie ad un numero elevatissimo di effetti mixati per regalare un’immersività quasi totale. Buona anche la scelta dell’accompagnamento sonoro, ascoltabile durante la navigazione dei menu e i replay. Senza dubbio F1 2011 non si discosta dal capostipite, proponendosi come un titolo realistico ed impegnativo ma allo stesso tempo accessibile a tutti, forte di un modello di guida divertente e profondo, graziato da una sensazione di velocità eccezionale.

GRAFICA: 9
SONORO: 9
GIOCABILITA’: 9
LONGEVITA’: 9
VOTO FINALE: 9

HOT SPOTS:
–    Grandiosa la fisica degli ammortizzatori

COLD SPOTS:
–    Gli incidenti sono migliorabili nelle dinamiche di collisione

Produttore: Namco Bandai
Sviluppatore: Codemasters
Genere: Simulazione di guida

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI