Exception

by • 09/09/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Exception39

Innovare un genere videoludico è sempre un compito abbastanza complicato, soprattutto se il genere è uno consolidato e stabile come quello dei platform.

Exception però riesce a farlo e grazie al contributo di Traxmaster Software introduce nel genere alcune caratteristiche molto peculiari e divertenti.

Un ottimo esordio certamente che vi regalerà qualche ora spensierata.
Le premesse della trama  vedono la diffusione di un virus informatico chiamato Titan che infetta un computer di un’ingenua nonnina e successivamente tenta di diffondersi a macchia d’olio per conquistare il mondo.

Noi dovremo fermare appunto questo virus prima che l’intero sistema crashi e quindi vestiremo proprio i panni di un programma antivirus che dovrà ripulire il computer infettato da tali minacce. Dovremo ripulire il sistema in questione in modo che non si propaghi e che quindi danneggi tutti i computer del mondo.

I livelli sono ben 128 in totale e noi armati del nostro fidato bastone brillante dovremo bonificare ogni piega del computer infettato. I livelli cono comunque molto brevi anche se i nemici sono veramente tanti e in questo modo dovremo riuscire a ripulirli tutti in modo da guadagnare preziose bytes.

La prima novità balzerà subito agli occhi dato che i vari stage cambiano e roteano in continuazione prospettiva e quindi anche i vari percorsi cambieranno così come la disposizione dei nemici per i vari livelli.
Un effetto switch molto spettacolare ma allo stesso tempo straniante per certi versi.

Tutti i livelli sono costellati da barriere, ventole, raggi laser, piattaforme che appaiono e scompaiono, mura che ruotano o ancora piattaforme che fungono da trampolini per raggiungere zone altrimenti inaccessibili. Tutto per rendere il nostro cammino verso fine livello sempre imprevedibile.

Il ritmo del gameplay è sempre molto frenetico e immediato e maggiore sarà la nostra velocità di esecuzione maggiori saranno i bonus che potremo guadagnare.

I capitoli in totale sono invece sedici e tutti richiedono grande prontezza di riflessi e tempismo.
Dovremo anche avere grande precisione per colpire i nemici ed eliminarli così come raggiungere con un salto dei determinati punti della mappa.

I nemici sono molto vari e dal comportamento variegato che spaziano dalle sonde volanti, ai robot di ogni genere, fino alle torrette che spareranno al plasma.
Anche le cadute fuori dallo schema di gioco ci penalizzeranno con la perdita di una vita.

Ci accorgeremo quando la nostra energia starà per toccare il fondo dato che la grafica da luminosa diventerà sempre più opaca e ricca di pixel, in modo da farci rendere subito conto di cosa stia accadendo.
Nel momento in cui eviteremo facilmente i nemici e li colpiremo con precisione, terminando così rapidamente il livello verremo premiati.

Otterremo delle stelle che ci consentiranno di sbloccare degli attacchi speciali mentre con i bytes accumulati potremo potenziare questi attacchi.

Un gameplay molto variegato e di tutto rispetto quindi. Anche la curva di apprendimento non è mai troppo ripida e alla fine di ciascuno mondo dei sedici verremo impegnati in una boss fight molto divertente e mai frustrante.

Buono il comparto grafico con un aspetto grafico d’avanguardia e le ambientazioni che richiamano fedelmente l’interno di un computer. Grandioso poi l’uso dei colori psichedelici che ricordano un po’ il futuro di Tron. In questo caso sono pregevoli anche i giochi di luce e ombra.

Ottime le animazioni e il level design.  Simpatiche anche le musiche in synth per un totale di circa due ore di brani firmati da artisti di livello.

Un titolo interessante e vecchio stile che però presenta molti elementi di innovazione e per questo diverte e stupisce allo stesso tempo.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI