Eternity: The Last Unicorn

by • 22/03/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Eternity: The Last Unicorn370

Void Studios arriva sui nostri schermi con un titolo tutto dedicato alla magica mitologia norrena in cui potremo vestire i panni di Aurehen ossia un’elfa che deve riuscire a rendere di nuovo immortale la sua razza a causa di una maledizione sull’ultimo unicorno esistente e Bior un guerriero che deve riuscire a raggiungere il suo squadrone dopo essersi smarrito nella foresta,
Il comparto narrativo è molto ben curato grazie ai numerosi riferimenti alla mitologia e alla veridicità storica delle imprese dei vichinghi e tutto il contorno è molto ben realizzato sia in termini di ambientazioni che di sottotrame dei personaggi non giocanti.

Anche lo stile grafico è molto peculiare e differente dai soliti canoni dei giochi di questa tipologia.

Dal punto di vista del puro gameplay il titolo ha elementi di vecchi giochi delle passate generazioni così come Dark Souls ma anche i più recenti survival e sandbox.

Il gioco è privo di recitazione ma è presente un’ottima soundtrack sempre molto evocativa. Dovremo anche effettuare salvataggi a mano come in passato, utilizzare un inventario old school a slot e anche affrontare alcuni quick time event.

Buono anche il sistema di crafting per ottenere elementi curativi più performanti così come dei potenziamenti temporanei.
Il combat system vi terrà impegnati parecchio con nemici dai più piccoli a Jotun di fine livello che vi faranno penare non poco a causa degli ingenti danni che provocheranno. Noi potremo alternativamente effettuare colpo, schivata e aimlock.

Potremo anche eseguire delle specie di fatality se il nemico si trova a terra oppure se avremo la barra di energia piena. Una volta che effettueremo queste esecuzioni potremo anche ripristinare un po’ di energia.

Dovremo anche utilizzare un minimo di strategia negli scontri più numerosi dato che dovremo sempre decidere chi e quando attaccare per primo.

Eternity – The Last Unicorn_20190305173103

Il tasso di lore è comunque altissimo e quindi gli appassionati del genere avranno pane per i loro denti, con un tasso di sfida certamente non indifferente.

Gli amanti del GDR action saranno sicuramente soddisfatti., per via del mix di generi, una buona varietà di nemici e tanti richiami all’old school.

Peccato per qualche bug che però potrà essere corretto in corso d’opera.

Voto: 7

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI