Erykah Badu e l’arresto mancato

by • 01/04/2010 • NewsComments (0)435

Giornali, televisioni e media di tutto il mondo discutono da giorni dello scandaloso ultimo video di Erykah Badu, Window seat. Lo "scandalo" consiste nel fatto che Erykah gira nuda lungo la strada di Dallas in cui Kennedy fu ucciso, sotto gli occhi costernati di passanti veri (bambini compresi): la troupe, infatti, girava senza permessi e nessuna delle persone riprese è una comparsa stipendiata.

L'effetto è dirompente, ma a quanto pare registi e protagonista puntavano a ben altro. Erykah, infatti, sperava (anzi, sembra che ci contasse proprio) di essere arrestata. "Ogni volta che sentivamo una sirena, pregavamo che puntasse nella nostra direzione. Ci eravamo perfino portati dietro i soldi della cauzione!" ha spiegato Chicke, metà del duo registico Creative Control. Un arresto in piena regola, infatti, avrebbe dato un'accezione ancora più provocatoria al video. 

Ad ogni modo, finire in manette non sarebbe certo stata una passeggiata per la Badu. Secondo la legge del puritano Texas rischiava una multa di 2000 dollari e fino a 180 giorni di prigione, sanzioni che potevano essere aumentate di molto, considerando che ad assistere al suo "comportamento indecente" c'erano anche dei bambini. Insomma, a conti fatti, forse è meglio così.

Tra parentesi, ci sarebbe tanto piaciuto linkare qui il video, ma sfortunatamente tutti gli aggregatori (Youtube in prims) l'hanno rimosso per eccessiva nudità. Se riuscite a trovarlo, fateci un fischio.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI