El-P spiega perché la Def Jux ha chiuso

by • 05/07/2012 • NewsComments (0)382

Quando la Def Jux, una delle più importanti etichette hip hop underground di sempre, ha chiuso i battenti, ha lasciato milioni di ascoltatori orfani e inconsolabili nel mondo. A distanza di tempo oggi El-P, il suo fondatore, spiega perché è arrivato a questa sofferta decisione.

“Avevo bisogno di concentrarmi sulla musica: principalmente, il problema era tutto lì”, ha raccontato. “Gestire l’etichetta risucchiava via una buona parte della mia vita, e mi toglieva molto più di quello che in realtà mi dava. Abbiamo pubblicato dei dischi meravigliosi ma credo che, proprio com’è successo coi Company Flow, esista un modo giusto e corretto di uscire da alcune situazioni. Devi riconoscere quando è arrivato il momento di andartene e lasciar perdere”.

Questo, però, non vuol dire che El-P voglia abbandonare la discografia in toto, o che non abbia una sua precisa idea sul futuro del music business. “In futuro, la musica sarà gratis. Gli artisti avranno ancora bisogno di un’etichetta, ma la natura stessa dell’etichetta cambierà. Non si tratterà più di commerciare musica come fa un rivenditore: tutto questo scomparirà, presto ci sarà un punto di non ritorno. Il vinile è un piccolo mercato di nicchia e i prodotti fisici moriranno del tutto nel giro di pochi anni. Le label si occuperanno soprattutto di curare il gusto e le sonorità, e le migliori sanno come monetizzare i progetti che gli artisti cercano di realizzare. Il futuro è una prospettiva aperta per me: non ne ho paura”.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI