Duke Nukem Forever

by • 16/06/2011 • ArticoliComments (0)463

Dopo circa 12 anni di attesa il Duca ritorna più in from ache mai. Non è vaporware ma la pura e semplice realtà. Una delle lavorazioni più lunghe di sempre ha certamente dato i suoi frutti. Il gioco conserva tutto il fascino dell’originale 3d  con tutto il carico di battute  mai troppo volgari e il carisma del Duca che straborda dallo schermo. Il gameplay del gioco è  vecchia scuola ma infarcito, per l'occasione, di qualche elemento puzzle miolto interessante. Il gioco è un shooter in prima persona puro, lineare, in cui dovremo sparare a tutto ciò che si muove. Alle volte però, capita di imbattersi in qualche puzzle pensato per staccare la tensione dai combattimenti. Un’ottima variante per tirare il fiato dalla frenesia delle sparatorie. Gli schemi sono inframmezzati da mini aree di gioco che si terminano con boss di fine livello. I mostri in questione saranno uccisi con quick time event sempre molto divertenti.  L’energia nel gioco si rigenera automaticamente ed è chiamata Ego. Per fare salire l’Ego dovremo giocare al biliardino digitale, pompare i bicipiti, fare la panca per gli addominali e così via. Peccato che per questa distruzione di massa potremo utilizzare solamente due armi per volta. Il gioco a livello tecnico ha delel note di classe come ad esempio la possibilità di vedere il corpo del Duca anche in prima persona, cosa che spesso viene dimenticata nei FPS moderni. Il corpo anche nei FPS non dovrebbe essere invisibile! Il comparto grafico fa il suo nonostante un motre grafico un po’ vecchiotto. Negli ambienti chiusi la grafica è più che buona qualche pecca è riscontrabile negli esterni, ma nulla di trascendentale in ogni caso o nulla che un vero fan del Duca non possa ignorare soprattutto nell’ottica globale del gioco. Le modellazioni dei personaggi sono buone e degne di nota, soprattutto nelle molte scenette divertenti che ci vedranno coinvolti.  Il mutliplayer vede il Duke Match, ossia una variante del Death March e la versione a squadre. È presente anche il Cattura la Pupa, versione in Duke Nukem del classico Cattura la Bandiera e Saluta il Re. In questo modo, salendo di esperienza e livello, potremo sbloccare armi, oggetti e gadget per abbellire il nostro nascondiglio e il nostro camerino dove potremo cambiare d’aspetto in molte varianti il nostro eroe. Insomma tutti gli amanti del brand troveranno questo gioco eccezionale, fatti salvi i piccoli problemi di grafica. Ma il fascino del Duca è rimasto intatto e siamo sicuri che non rimarrete certo delusi ancora una volta dalla sua simpatica irriverenza.

GRAFICA: 8,5
SONORO: 8,5
GIOCABILITA’: 8
LONGEVITA’: 7,5
VOTO FINALE: 8

HOT SPOTS:
–    Duke è tornato più potente che mai, anche dopo 12 anni
COLD SPOTS:
–    Si possono portare solo 2 armi per volta

Produttore:2K Games
Sviluppatore: Gearbox
Genere: Shooter in soggettiva

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI