Drimer & Ares Adami – More Drama: il video che anticipa l’uscita di “Antigravity”

by • 01/06/2018 • Articoli, Copertina, News, VideoCommenti disabilitati su Drimer & Ares Adami – More Drama: il video che anticipa l’uscita di “Antigravity”287

Oggi è uscito su YouTube il video di More Drama, il primo singolo estratto da Antigravity, il disco in uscita l’8 giugno della coppia trentina Drimer & Ares Adami. Il singolo è stato prodotto da Zesta, mentre la regia del video è stata affidata a Nicola Corradino.

Nel video i due impersonificano due anziani signori che rappano su una base boombap – considerato ormai da molti un suono da vecchi – ma lo stile dei due palesa una freschezza che pochi altri rappresentanti della scena sono in grado di offrire. Ares Adami e Drimer sono due MCees a 360 gradi e lo dimostrano anche in questo pezzo, mettendo in scena un gioco di stile che propongono anche live ogni volta che ne hanno la possibilità: canzone da una strofa a testa, sedici barre uno, ritornello e sedici l’altro? Non ‘stavolta. Otto barre a testa all’inizio, per passare a quattro a testa e poi due… Basta? Certamente no: nell’ultima strofa i due alternano una barra a testa, per sfociare addirittura in uno scambio di rime in cui apre il verso uno e lo chiude l’altro. Ciò testimonia il fatto che ci si possa aspettare dei gran live dalla coppia trentina.

I due, non certo anziani, vengono comunque da due generazioni diverse: Ares, classe ’83, è uno dei rapper che ha steso le basi per la diffusione del genere hip-hop in Trentino, mentre Drimer, del ’95, ha preso il testimone e l’ha portato probabilmente dove mai nessun altro MC della regione era arrivato. Ora i due, mai divisi, si riuniscono e danno vita a un album, Antigravity, che vedrà susseguirsi diversi stili, diversi contenuti e diversi suoni, sulle produzioni di Apoc, Freshbeat, Nost Nolli e Zesta. Dulcis in fundo, l’album annovererà al suo interno la collaborazione di tre nomi del calibro di Egreen, Kiave e DJ MS.

Insomma, un condensato di hip-hop allo stato puro, senza però rinunciare a spaziare su tutti i suoni offerti dalle esperienze sia tradizionali, sia moderne di questa musica. Il titolo Antigravity richiama infatti il leitmotiv del disco, ossia “la volontà di sovvertire ogni regola imposta, finanche quella stessa gravità che regola il mondo”.

La cover del disco è stata realizzata da MOAB, bolzanino trapiantato a Milano, già art-director di lavori come Culture e Culture II dei Migos e di molti tra i maggiori rappresentanti della scena rap italiana.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI