Drake e Kendrick per il sociale: in pochi giorni due gesti di incredibile generosità

by • 19/02/2018 • Copertina, Multimedia, News, VideoCommenti disabilitati su Drake e Kendrick per il sociale: in pochi giorni due gesti di incredibile generosità511

La beneficenza, dicono in Italia, va fatta in modo anonimo e in silenzio. Ma in un paese come l’America di Trump, dove ogni gesto di generosità diventa anche un gesto politico e una rivendicazione precisa, è più importante dichiarare a voce alta e chiara chi, e perché, compie un’azione di un certo tipo. Nel giro di due giorni, due diverse realtà della scena hip hop sono scese in campo per ridare indietro un po’ di ciò che hanno ottenuto, e il valore simbolico di ciò che hanno fatto è davvero alto.

Il primo, come ormai forse saprete, è Drake, che ha utilizzato il video di God’s Plan (uscito venerdì, potete vederlo qui sopra) per lanciare un messaggio molto importante. Come recita il cartello iniziale, “Il budget per questo video era di 996,631.90 dollari. L’abbiamo regalato tutto. Non ditelo alla casa discografica”. E infatti all’interno del video è possibile vedere lo stesso Drake che gira per le aree più povere di Miami donando soldi a diverse persone, dagli indigenti nei supermercati agli studenti meritevoli che non ce la fanno a pagare la retta della scuola. In realtà, spiega una nota stampa, durante le riprese sono stati regalati circa 175.000 dollari: il resto del budget era già stato donato alle scuole che si trovano in aree urbane di arretratezza e povertà. Un gesto incredibilmente potente, che tra l’altro arriva da un rapper di cittadinanza canadese, ma comunque evidentemente impressionato dagli effetti della politica di Trump sul suo paese d’adozione. (Continua dopo la foto)

Il secondo atto di questa corsa alla beneficenza consapevole (e non è affatto legato al primo, ma per una bizzarra coincidenza arriva a un giorno di distanza) è della TDE, capitanata ovviamente da Kendrick in persona. Durante il weekend, infatti, ha organizzato un’enorme proiezione gratuita del film Marvel Black Panther per i bambini e gli adolescenti che abitano nei projects dove molti di loro sono cresciuti: quelli di Watts, Nickerson Gardens, Jordan Downs e Imperial Courts. Più di mille ragazzi hanno potuto vedere il film insieme ai loro idoli, e trattandosi di una pellicola dal messaggio estremamente importante e potente – è il primo supereroe nero della storia della Marvel, e già solo il nome spiega molto rispetto alla sua missione – è stato visto da tutti come un vero atto politico da parte di K.Dot e soci. Non è la prima volta che la TDE si mobilita per i bambini del proprio quartiere, tra l’altro: ogni anno a Natale organizzano un concerto gratuito con tanto di distribuzione di giocattoli per tutti i ragazzi della zona. Insomma, in un periodo storico in cui molti si lamentano dello scarso impegno dei rapper nel veicolare un messaggio, cose del genere sembrano la miglior risposta possibile.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI