Dragon Quest IX

by • 02/09/2010 • ArticoliComments (0)497

Il gioco comincia, come ogni GDR degno di questo nome, con l'editor del nostro personaggio. Da porre in evidenza come, per la prima volta, potremo personalizzare i parametri fisici del personaggio come occhi, capelli, fisico o carnagione. Noi impersoneremo uno degli angeli guardiani, custodi che, invisibili agli umani, protegogno loro e le loro città. La gratitudine di queste persone diventa tangibile sottoforma di cristalli che gli angeli devono portare all'albero della vita Yiggdrasil affinchè questo possa dare dei frutti e permettere così l'ascensione di un angelo verso l'Onnipotente. Ma qualcosa va storto e infatti, a seguito di un tremendo terremoto, il nostro angelo verrò scaraventato sulla terra e privo dei suoi poteri celesti. È così che inizierà la nostra avventura.
Il gioco ha in sè alcuni elementi che lo discostano leggermente dalla scuola nipponica e lo assimilano di più al genere di GDR occidentale. Innanzitutto la possibilità di equipaggiare a vista e di tutto punto il personaggio e la possibilità di cambiare customizzazzione ogni volta, un po' come si vedeva in Oblivion. Poi lo svolgimento della trama attraverso il dipanarsi delle side quests che ci verranno di volta in volta sottoposte dai personaggi non giocanti. Altro elemento rivoluzionario per la saga è la mancanza di un party classico e ben delineato. I personaggi infatti sono caratterizzati in maniera molto semplice e leggera, esclusivamente dalla casta di appartenza come guerriero, monaco, menestrello e così dicendo. Questo anche per facilitare l'introduzione alla modalità multiplayer, in cui potrete affrontare la vostra avventura in compagnia di 3 amici. Il gioco è altrettanto divertente e godibile sia in singolo che in multiplayer.
Il sistema di combattimento invece ricalca il modello consolidato della serie. Gli scontri infatti sempre molto ben strutturati, sono basati sulla combinazione attacco, difesa e magia, molto semplice anche per un principiante. I mostri finalmente saranno sempre presenti su mappa quindi scordatevi i fastidiosissimi incontri casuali. Tutto è facilitato dall'uso del pennino che vi permetterà di giocare l'intera avventura con il solo uso del touch screen. Il gioco è comunque molto longevo e vi ci vorrà un tempo variabile tra le 40 e le 60 ore per terminare l'intera storia principale. Un titolo da avere assolutamente per tutti i possessori di Nintendo Ds e coloro che amano questo genere farebbero meglio a procurarsi subito una console portatile Nintendo per giocarci al più presto.

GRAFICA: 9
SONORO: 9
GIOCABILITA’: 9
LONGEVITA’: 9
VOTO FINALE: 9

HOT SPOTS:
–    Tutto il fascino della serie sulla console portatile Nintendo
COLD SPOTS:
–    Sconsigliato a chi non am ail genere

Produttore:Square Enix
Sviluppatore: Level 5
Genere: Gioco di ruolo

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI