Downward Spiral Horus Station

by • 04/10/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Downward Spiral Horus Station73

La realtà virtuale è indubbiamente una delle frontiere videoludiche più avanzate attualmente in circolazione. Downward Spiral rappresenta un esemplare di questa schiera di nuovi giochi che fanno proprio della VR un baluardo.

Ci ritroviamo sulla Horus, una stazione spaziale che fa della mancanza di gravità una delle sue peculiarità principali. Dobbiamo compiere una missione i cui risvolti si scoprono piano piano nel corso dell’avventura e non tutti subito e immediatamente.
Passo passo troveremo degli avvisi lampeggianti che ci daranno l’indicazione nelle varie stanze su cosa fare.

La storia è quindi in completo divenire e perciò starà a noi cercare dettagli e indizi per comprendere al meglio cosa stia succedendo sulla Horus. Una narrazione sottotraccia che si dipana poco alla volta e spiazza e sorprende il giocatore nel corso dei minuti.

Dovremo compiere svariate azioni di norma di carattere tecnico-scientifico come agganciare sezioni diverse della stazione spaziale o attivare l’energia delle comunicazioni e così via.  Potremo anche raccogliere i vari datapad che svolazzano all’interno della nave spaziale, in modo da raccogliere ulteriori dettagli sulla vicenda.

Dovremo esplorare l’intero complesso tecnologico in soggettiva e in completa mancanza di gravità. Per farlo potremo utilizzare un rampino così come un propulsore che ci consentirà di fluttuare. Tutto è dilatato quindi e vi sembrerà di essere realmente nel vuoto cosmico con l’assenza di ogni riferimento “normale”.

Il gameplay è basato su enigmi tutti incentrati su ritrovamenti di batterie o schede per riattivare macchinari in disuso. Chi potrà ostacolarci sono dei robot che volano che potranno attaccarci in gruppo. Dovremo sbarazzarci di tutti questi robot e nel caso in cui dovessimo soccombere si potrà ripartire dalla stanza di rigenerazione.

Avremo a disposizione un buon arsenale che spazia da pistole a mitra fino a fucili a pompa e armi da cecchino. Potremo utilizzare anche una sorta di taser che bloccherà i nemici per un breve periodo di tempo ed è ottimo quando si giocherà con qualcun altro, in modo da bloccare ed eliminare un nemico.

Potremo infatti provare l’intera avventura assieme a un amico e gli enigmi si trasformeranno in problemi di coppia. Dovremo quindi operare in combinato simultaneamente.

Presenti anche modalità orda e deathmatch il tutto sempre a gravità zero con il relativo effetto di rallentamento.
Buono il comparto tecnico e il level design tutto incentrato su corridoi e stanze labirintiche.

Un titolo particolare che in realtà virtuale e con controlli dedicati diventa parecchio immersivo.

Voto: 6.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI