Dopo molti documentari arriva anche Zeta, un film ambientato nella scena rap italiana

by • 16/10/2015 • Copertina, NewsComments (1)1217

LA-SANTA-Director-Cosimo-Alema

Dopo la comparsa dei primi documentari sull’hip hop italiano – nello specifico Numero Zero e Street Opera, ve ne abbiamo già parlato qui e qui – arriva anche Zeta, un film vero e proprio ambientato proprio nella scena rap di casa nostra. Il regista è Cosimo Alemà, 45 anni, romano, che finora si è prestato soprattutto a girare videoclip, sia per cantanti pop (Tiziano Ferro, Zero Assoluto, Giusy Ferreri, Ligabue, Paola e Chiara) che per rapper (Marracash, Fabri Fibra, Club Dogo, Fedez, J-Ax). Si tratta di una sorta di epopea giovanile, un classico romanzo di formazione, che però vede per la prima volta protagonista un rapper emergente che cerca di arrivare al successo. Anzi, il protagonista stesso è un rapper anche nella vita reale: la parte è stata infatti affidata a Diego Germini aka Izi (presumiamo che si tratti di Izi Erre, un emergente di cui si era cominciato a parlare di recente per vari featuring in alcuni mixtape). Oltre a lui, molti altri esponenti della scena compariranno nel film in una lunga serie di cameo: J-Ax, Fedez, Salmo, Baby K, Briga, Clementino, Lowlow, Noyz Narcos, Rancore, Shade, Tormento. Le riprese sono iniziate da qualche giorno e il film debutterà nella prima metà del 2016.

La trama è questa, citiamo direttamente dal comunicato stampa: “In una Roma che si divide verticalmente tra centro e periferia, ricchi e poveri, famosi e non famosi, Alex/Zeta (Diego Germini), Gaia (Irene Vetere) e Marco (Jacopo Olmi Antinori) sono tre amici poco meno che ventenni con il sogno di sfuggire al destino che la società ha in serbo per loro. La vita di strada, il lavoro al mercato, i casermoni di periferia, la povertà, il piccolo spaccio, il sogno dell’hip hop: questa è la vita per Alex fino a che il sogno non diventa realtà, e lui si trova catapultato nel mondo del rap a giocarsi la sua partita e a far vedere quanto vale. Ma gestire il proprio destino è una faccenda complessa e Alex commette molti errori, fino a ritrovarsi solo, con un successo effimero e senza punti di riferimento. Dovrà affrontare i suoi demoni, la durezza del mondo e la sua confusione per superare la linea d’ombra, imparando ad amare la sua rabbia e riuscendo nell’impresa più difficile: capire fino in fondo cosa desidera. Zeta è una storia hip hop di formazione, amicizia, amore e riscatto; una corsa a ritmo di rap all’inseguimento dei propri sogni e del proprio destino”. Sarà un prodotto cinematograficamente valido o un semplice film adolescenziale come se ne vedono tanti in giro? Ai posteri l’ardua sentenza,  anche se noi abbiamo ancora gli incubi al pensiero di Scrivilo sui muri, indimenticabile (purtroppo) pellicola zuccherosa del 2007 ambientata nella scena del writing romano…

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI