Dishonored

by • 18/10/2012 • Rubriche, The Game VaultComments (0)606

Bethesda si è superata ancora una volta, grazie anche all’ottimo lavoro del team franco-statunitense Arkane Studios.

Il gioco colpisce fin dalla sua ambientazione, Dunwall infatti ci appare come una metropoli costiera in pieno stile vittoriano. La città è piagata dai ratti e dalla peste che si diffonde proprio a causa dei roditori. Nei panni di Corvo Attano, guardia scelta dell’Imperatrice, ci è stata affidata la missione di trovare una cura efficace a questo problema. Ma proprio durante l’incontro con l’imperatrice di ritorno dalla missione, alcune figure misteriose colpiscono a morte la regnante e rapiscono la piccola Emily. Le guardie accorse dopo il trambusto trovano Corvo coperto di sangue e così lo accusano immediatamente dell’accaduto. In prigione riceveremo il prezioso aiuto dell’Esterno che ci fornirà dei poteri mistici e quindi potremo spendere la nostra esistenza pur di fare terminare la nuova tirannia insediatasi e contemporaneamente scoprire i responsabili di tale complotto.

Le missioni saranno sempre di volta in volta varie e ben congegnate, inserite in spazi vastissimi in cui avremo totale libertà di movimento. Dovremo sia combattere duramente che parlare con i civili sparsi per i vari scenari per indagare sull’accaduto e ricevere così informazioni preziose. Sarà sempre meglio agire di soppiatto piuttosto che utilizzare l’approccio diretto e potremo anche avvalerci dei vari poteri come quello che ci consentirà di spostarci da un luogo all’altro istantaneamente, oppure quello di impossessarci di creature per passare inosservati oppure ancora quello che ci farà vedere nel buio. Se utilizzeremo tali poteri sempre e solo a fini distruttivi questo influenzerà in maniera irrevocabile il finale, che sarà naturalmente a tinte parecchio cupe.

Il level design faciliterà i vari approcci che dovremo utilizzare e permetterà moltissime strategie differenti. Il tutto con un gusto stealth che coloro che adorano gli approcci ragionati non mancheranno di apprezzare fin da subito.

Il gioco impressiona anche per il livello grafico e l’ambientazione che mischia gusto vittoriano ad atmosfere steampunk.

Il titolo vi offrirà sempre la massima libertà e in ogni caso potremo decidere in che modo affrontare la missione.

Il senso di tensione inoltre sarà sempre molto alto, quasi quanto i vecchi survival di un tempo.

Questa nuova IP di Bethesda si è rivelata una grandissima sorpresa che abbiamo apprezzato dall’inizio alla fine.

 

VOTO FINALE: 9,5

HOT SPOTS:
– Level design eccelso

COLD SPOTS:
– Alcuni glitch fastidiosi

Produttore: Bethesda
Sviluppatore: Arkane Studios
Genere: Action

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI