Dear Dad – Ky-Mani Marley

by • 13/07/2012 • Knowledge is Power, RubricheComments (0)1074

Il 17 aprile è uscito in tutte le librerie italiane Dear Dad, la toccante autobiografia di Ky-Mani Marley, il figlio di trentasei anni del re del reggae Bob Marley e della campionessa di ping pong caraibica Anita Belnavis.
Il libro è stato pubblicato in lingua originale nel febbraio del 2010 ma fortunatamente, grazie all’opera della Chinaski Edizioni e dell’ottima traduzione di Nadia Montanari, è arrivato anche sugli scaffali nostrani completamente tradotto in italiano.
L’edizione italiana è impreziosita inoltre dalla prefazione di Alborosie, grande amico di Ky-Mani da lungo tempo.
Dear Dad è una storia cruda e triste al contempo ed è la storia di un figlio rifiutato da una parte della sua famiglia per via di rancori interni. Ky-Mani infatti, in seguito alla morte del padre, si è ritrovato completamente abbandonato dalla famiglia Marley e costretto a emigrare con la madre dalla natia Giamaica al ghetto di Liberty City a Miami.
In condizioni di completa indigenza, abitando in nove in sole due stanze, il giovane Ky-Mani conosce presto i lati peggiori del ghetto e infatti inizia a spacciare erba e crack pur di sopravvivere.
Gli anni della scuola non vanno certo meglio per via del temperamento molto fumantino dell’artista. Ogni giorno una nuova rissa.
Poi l’incontro con la musica, in maniera quasi fortuita. Un’occasione cominciata con una lettera scritta tra le lacrime al padre defunto che si è poi concretizzata nella splendida canzone Dear Dad.
Un nuovo inizio per Ky-Mani, fatto di riscatto e di tanto bene e amore per il prossimo, alla continua ricerca della filosofia del One Love di Bob Marley.
Un viaggio umanitario che continua ancora oggi con riconoscimenti per le sue attività umanitarie ovunque vada, come nel caso di quella conferita da Alberto di Monaco a Montecarlo.
Un libro che nonostante le accuse neanche tanto velate vuole riconciliare più che dividere. Questa è infatti la storia di un uomo che ha sofferto e ha conosciuto “ entrambi i lati” e che quindi ha molto da insegnare. Uno spaccato reale lontano dalla retorica della famiglia felice che spesso si dipinge e proprio per questo molto interessante per la sua veridicità.
L’ennesimo successo da parte di Chinaski Edizioni sempre attenta a storie autentiche e interessanti legate al mondo della musica.
Un grosso riconoscimento anche a Nadia Montanari, per l’ottima traduzione che riesce a dare vita in maniera molto fulgida alle emozioni espresse dall’autore.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI