Dark Future: Blood Red States

by • 05/06/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Dark Future: Blood Red States369

Siamo nel 2025 e gli Stati Uniti sono in preda al caos in mano a bande senza scrupoli e a vigilantes che tentano di far rispettare l’ordine nelle città allo sbando con un alto tasso di violenza.

Auroch Digital ha deciso di trasporre in maniera digitale e videoludica un ottimo gioco da tavolo targato Games Workshop e intitolato Dark Future.

Un futuro non tanto lontano dal nostro che ricorda per molti aspetti quanto abbiamo visto nel classico del genere Judge Dredd.
La giustizia è stata privatizzata e ognuno può assumere questi contratti da giudice e giuria per tentare di portare un po’ di ordine e giustizia in queste città martoriate.

Il gioco assume i contorni di un car combat game e all’inizio potremo impartire ordini al nostro veicolo come accelerare, rallentare, cambiare corsia o ancora quale boost o arma del proprio arsenale utilizzare.

Ci vorrà un po’ di pratica per comprendere quale posizionamento assumere in strada per avere la meglio negli scontri. Il command mode ci darà una grossa mano per impartire gli ordini nel modo migliore, soprattutto quanto avremo più di un veicolo da controllare.

Serve anche familiarizzare con le scorciatoie da tastiera, in modo da assumere i controlli nella maniera più efficace.
Tutto sta anche nel stabilire il proprio approccio se giocare più sulla difensiva e quindi tenere i veicoli nemici sul retro forti delle proprie difese oppure puntare tutto sull’attacco tenendo i nemici davanti e massacrandoli con il proprio arsenale.
Le missioni sono varie e molto rapide, sulla decina di minuti. Il tutto si basa sul seek and destroy anche se avremo qualche variazione sul tema come il passare posti di blocco o barricate o scortare veicoli e così via. Variazioni sul tema che rendono il gameplay fresco e vario.

Ai livelli di difficoltà più elevati morire è molto semplice e più il gioco sarà settato verso l’alto più le carovane di veicoli nemici da abbattere e da cui difendersi saranno numerose e molto agguerrite, con arsenali parecchio potenti.

Cominceremo con un personaggio che non è altro che un cervello in un vaso ma progredendo potremo sbloccare nuovi personaggi e nuovi veicoli. Ognuno ha una propria storia e proprie skills o limitazioni che naturalmente andranno a impattare sul gameplay.

Fra una missione e l’altra molto divertente il fatto di poter consultare le Z-mail che ci daranno un senso alla storia con il proprio spam e con cui potremo intrattenere rapporti commerciali con i fornitori per aumentare la potenza del proprio mezzo sotto ogni punto di vista.

Buoni gli scontri  soprattutto in ambientazioni sempre diverse e ben caratterizzate, nonostante il campo di scontro similare. Il comparto tecnico si difende bene quindi.

Una buona trasposizione in tempo reale di un classico del board game. Per chi ama le atmosfere da road warrior questo è un gioco da provare certamente.

Voto: 8

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI