Dancehall Anthems

by • 29/10/2020 • NewsCommenti disabilitati su Dancehall Anthems123

VP Records pubblica Dancehall Anthems, una serie di nuove registrazioni  2020 dei classici Reggae e Dancehall Anthems dell’epoca d’oro degli anni ’70 e ’90. Questo progetto porta nuove prospettive e voci ai classici senza tempo. Alcune delle composizioni hanno una storia storica con la VP Records e altre sono significative per il genere.

L’album, prodotto dal veterano produttore di dancehall Jeremy Harding, presenta Kabaka Pyramid, Sean Paul, Beenie Man, Agent Sasco, Wayne Marshall, Ikaya, Ginjah, Runkus, Blvk H3ro, Bugle, Royal Blu, Naomi Cowan e Kumar, che si avvale di materiale classico di Yellowman, Michigan & Smiley, Ken Boothe, Tenor Saw, Papa San, Louie Culture e altri.

“In origine, questo doveva essere un progetto per il quarantesimo anniversario della VP Records, ma si è ampliato, perché volevo rendere omaggio alla storia della dancehall nel senso più ampio del termine, riconsiderando le canzoni iconiche e in particolare le radici del genere, compreso ciò che ha giocato molto su Soundsystems quando stavo crescendo. Volevo dare agli artisti, nuovi e veterani, la possibilità di dare una svolta a questi classici”, ha detto il produttore Harding.

I primi brani usciti dall’album includevano “Mad Kings” di Beenie Man, il suo aggiornamento di “Zungguzungguguzungguzeng” di Yellowman. A questo è seguita l’eccezionale interpretazione di Kabaka Pyramid di “Nice Up The Dance” di Michigan & Smiley, seguita dall’omaggio di Wayne Marshall a “Lots Of Sign” di Tenor Saw e dall’ode di Runkus a “Strange” di Papa San.

L’album presenta una varietà di copertine dritte, ma include anche adattamenti creativi come “Marijuana Mi Love” di Sean Paul, basato su “No Puppy Love” di Tiger, con tutti i nuovi testi.

Oltre a “Who Am I,” Jeremy Harding è noto per “Nike Air” di Mr. Vegas e “Infiltrate” di Sean Paul (tutti sul Playground Riddim); e “Log On” di Elephant Man e “Give It To Her” di Tanto Metro e Devonte (entrambi sul Liquid Riddim). Harding è stato il manager di Sean Paul per tutto l’arco della sua carriera e ha prodotto tre brani dell’album di platino Dutty Rock, il più venduto nella storia della VP Records. Più recentemente la Harding ha prodotto “Heaven” per Jah9, che si trova nel suo album Note To Self.

Harding è stato un ospite di spicco della televisione giamaicana e di altre piattaforme mediatiche negli ultimi anni, dando la sua opinione sulle tendenze del settore. È conosciuto come uno dei più innovativi produttori di dancehall degli anni Novanta, contribuendo a inaugurare una nuova era di produzione musicale in Giamaica come uno dei primi ad adottare il software ProTools ora standard dell’industria, così come l’ancora controverso plug-in Auto-Tune. È uno dei primi esempi di un produttore trasformatosi in DJ, ora un percorso standard dell’industria musicale, avendo iniziato a lavorare alla radio universitaria mentre studiava alla McGill University. È un chitarrista di formazione e si è laureato alla Royal School Of Music di Londra e al Trebas Institute ed è professore aggiunto di Reggae Studies alla University of the West Indies.

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI