Dall’unione di ricerche nasce NoDiggity Ep, viaggio sovversivo negli anni ’90

by • 07/11/2020 • Articoli, CopertinaCommenti disabilitati su Dall’unione di ricerche nasce NoDiggity Ep, viaggio sovversivo negli anni ’90174

Ridare vita a qualcosa del passato per creare nuovi frutti è una componente che da sempre sta alla base della musica in generale e dell’hip hop nello specifico. Ogni genere presuppone influenze precedenti che, rimescolate con le novità e con idee innovative, portano a qualcosa di nuovo; nell’hip hop questo meccanismo è la sua pietra angolare, esclusa la quale andrebbe rivista integralmente la sua intera evoluzione.

È da qui che partono anche Dj Cenz e Bargeman Aka B47, due dj della scena underground bolognese, due amici innanzitutto, che seguono questa storia dagli inizi. La stella polare di entrambe le loro carriere, incrociate col tempo nel mondo nascosto dei piccoli club, delle serate con la musica più particolare, è sicuramente la ricerca. La ricerca sta alla base anche di NoDiggity EP Vol. 1, il loro primo ep di coppia che ha molto da raccontare.

Partendo da i contesti live sopracitati, NoDiggity nasce come una serata in cui un pubblico di nicchia ma molto caloroso gira insieme ai dischi sotto le puntine dei due dj con sotto i solchi più nascosti e polverosi uniti ai più consumati e conosciuti. Le classifiche e gli annali non separano anime di musiche diverse, di periodi, stili, genti, realtà contingenti. L’amore predominante è però quello della musica black in generale, riorganizzata, rimacinata o con altri elementi ancora dell’universo black, talmente esteso da poter ispirare all’infinito, o con prodotti direttamente di altre radici.

Preso atto della loro considerevole cultura incarnata dalla loro considerevole collezione, i due hanno iniziato un viaggio di ricerca che vaga da un decennio all’altro per arrivare al culmine di queste influenze, gli anni ’90. Prendendo pezzi delle stoffe più pregiate di quegli anni, che siano esse le più vendute o di materiali introvabili, si ha un risultato finale estemporaneo. Anni di grande fermento per questa cultura che dimostrano ancora oggi la loro modernità, percepita al meglio nelle unioni dei registri più diversi in NoDiggity Vol. 1, in 7 tracce che hanno tutte una storia a sé. Così come in un club la composizione è come se fosse equilibrata nei diversi momenti della serata, in uno scorrere del tempo vorticoso nel nero dei vinili. Quest’ultimi però sono cambiati in continuazione: presa una strofa da una parte, un ritornello da un’altra e una melodia da un’altra ancora si creano inedite e moderne soluzioni musicali.

Il mondo che rappresentano passa anche attraverso la diffusione della loro musica, il loro profilo bandcamp da cui è possibile acquistare il progetto sia in streaming digitale sia per gli amanti del vinile in una tiratura limitata di 200 copie nere. Un lavoro per i veri cultori del genere che non potranno rimanere indifferenti davanti alle vibe presenti ma che, potenzialmente, potrebbe far muovere anche un pubblico più incosciente dei richiami storici: NoDiggity, in questo, è anche inclusione, un’inclusione che è solo l’ultimo tassello di un mosaico fatto di storie, culture, sensazioni.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI