Crash Team Racing: Nitro Fueled

by • 02/07/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Crash Team Racing: Nitro Fueled346

Le operazioni nostalgia stanno riscuotendo enorme successo ultimamente. Crash è già tornato più forte che mai con la sua trilogia e allo stesso modo ha fatto Spyro.

Ora tocca a Crash Team Racing: Nitro Fueled che tutti i vecchi possessori della prima Playstation desideravano rigiocare, possibilmente con una grafica migliorata  e quindi Activision ha deciso prontamente di regalare a tutti i fan questa esperienza nuova di zecca assieme a Crash a bordo dei suoi go-kart.

Il gioco ha ancora molto da dire e sicuramente colpirà allo stesso modo sia i nostalgici dei bei tempi andati che chi vuole provare un’esperienza adrenalinica sulla falsariga di altri esempi del genere.
Il gioco è ancora ampiamente divertente nonostante tutti questi anni passati dalla sua prima incarnazione e quindi è invecchiato benissimo.

Il remake poi non è qualcosa di fittizio ma è stato curato fin nei minimi particolari e quindi i miglioramenti, soprattutto a livello grafico, sono nettamente evidenti. Un successo sotto ogni punto di vista quindi una ricostruzione da zero di un classico che darà quindi nuove gioie a qualsiasi tipo di giocatore, dal più affezionato al casual.

Il titolo in questione ha come base Crash Team Racing di Naughty Dog a cui però si vanno ad aggiungere  contenuti da Crash Nitro Kart e anche Crash Tag Team Racing di Radical Entertainment.
Tutto ricreato dal level design delle piste, ai personaggi, così come i menù di gioco, gli hub di attesa gara e tutte le varie animazioni in pista e non.

Il tutto quindi per un prezzo contenuto che vi regalerà ore di divertimento con più di 60 tra circuiti e piloti e tantissimi nuovi personaggi in arrivo, nuove sfide e accessori, con un supporto che andrà avanti per almeno ancora due anni.
Come premesse di trama, nonostante la cosa non sia fondamentale per un gioco di questo tipo, vede un alieno arrivare sulla Terra e sfidare i suoi abitanti in alcune gare. Se vinceranno i buoni il pianeta verrà lasciato intatto, in caso contrario si trasformerà in un immenso parcheggio per astronavi aliene.

Nella modalità avventura dovremo visitare una serie di mondi con alcuni circuiti per ognuno da tre a quattro che poi potremo ritrovare nelle coppe arcade. Arrivando sempre primi potremo sbloccare la boss fight fino alla gara finale con N. Oxide.
In arcade invece avremo già tutto a disposizione sia in termini di piste che di modalità  e in questo caso potremo giocare anche con qualche amico.
Il gameplay è rimasto invariato come in passato con tutti i potenziamenti classici a cui siamo stati abituati. Tutto è quindi fedele compresi i passaggi segreti e i vari trabocchetti e le sensazioni saranno immmediatamente le medesime di quasi venti anni fa.

Presenti anche delle modalità aggiuntive come la Battaglia in cui due giocatori dovranno colpirsi con i potenziamenti fino all’eliminazione di uno dei due, le Prove a tempo per migliorare i nostri giri sempre di più e le Corse delle Reliquie e affini in cui dovremo correre raccogliendo nel minor tempo possibile tutta una serie di oggetti speciali. Potremo anche sfruttare il Pit Stop per spendere i frutti wumpa e sbloccare sia personaggi che veicoli o decorazioni di vario tipo.

Il comparto tecnico è degno di nota e molto ben realizzato sotto ogni punto di vista.

Un prodotto realmente grandioso divertente, soprattutto in compagnia, e nostalgico allo stesso  tempo. Nessuno potrà rimanere deluso.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI