Clamoroso verdetto nel caso 5 Pointz: i writer saranno risarciti per i pezzi distrutti

by • 09/11/2017 • Copertina, NewsCommenti disabilitati su Clamoroso verdetto nel caso 5 Pointz: i writer saranno risarciti per i pezzi distrutti42

Qualche anno fa vi raccontavamo dello scempio di 5 Pointz, tempio del writing newyorkese e mondiale: un capannone abbandonato in cui tradizionalmente, da decenni, gli street artist più famosi e talentuosi del mondo andavano a dipingere, trasformando il luogo in un vero e proprio museo a cielo aperto. Museo che è esistito fino al 2013, quando il terreno è stato acquistato da uno speculatore edilizio che prima ha cancellato i pezzi e successivamente li ha distrutti.

Nonostante 5 Pointz fosse una hall of fame tollerata ma illegale, però, gli artisti non si sono arresi: 21 di loro si sono riuniti in un consorzio e hanno fatto causa al proprietario del terreno, accusandolo di avere distrutto “opere d’arte dal riconosciuto e inestimabile valore”. In America, infatti, c’è una legge del 1990 (il Visual Artists Right Act) che protegge l’arte figurativa, anche quella che sorge spontaneamente nei luoghi più impensati come la street art; e proprio su questa legge hanno voluto fare leva i writer di 5 Pointz.

E’ di questa settimana la notizia che la giuria ha dato ragione ai writer: si tratta di una sentenza solo consultiva, sarà il giudice a decidere se spetta un risarcimento o meno agli artisti, ma la stampa Usa considera questa sentenza “rivoluzionaria e clamorosa”. Prima di arrivare a un verdetto finale ci vorranno ancora settimane, probabilmente, ma è già una grande vittoria per tutti gli amanti della cultura hip hop.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI