Chuck Fenda:l’intervista

by • 29/11/2009 • IntervisteComments (0)478

Abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con l’artista statunitense, The Living Fyah come lo definiscono gli estimatori della musica in levare, all’indomani dell’uscita del suo ottimo album Fulfillment, edito da Vp Records. Vediamo cosa ci ha raccontato.

Haile Anbessa: è un piacere poterti intervistare Chuck

Chuck Fenda: blessings

H.A.: come primo argomento parliamo un po’ del tuo nuovo album Fulfillment, sotto etichetta Vp Records…

C.F.: Fulfillment è un album molto profondo e spirituale. Contiene molti messaggi per questo nostro povero mondo in crisi. Secondo me l’umanità ha bisogno di qualche messaggio di speranza nei periodi più cupi. E i miei album seguono questo filo conduttore di speranza per l’umanità

H.A.: chi ti ha dato il soprannome “Poor People Defender”? e per quale motivo?

C.F.: è stata la gente a darmi questo soprannome, soprattutto dopo avere registrato tunes come I Swear o Better Days. Me lo ha affibbiato per il mio impegno sempre al fianco dei più poveri e degli emarginati della società. Io sto sempre dalla parte di chi soffre.

H.A.: come e quando hai iniziato a cantare?

C.F.: sai io sono rasta quindi ritengo che ho iniziato a cantare fin dalla mia creazione qui su questa Terra. Jah mi ha dato questo dono e io lo sfrutto appieno!

H.A.: cosa pensi dell’estrema diffusione del genere dancehall?

C.F.: io credo che la dancehall non possa mai in alcun modo rimpiazzare completamente il roots perché non ne condivide la stessa forza spirituale. Ciò che ha ad esempio cantato Bob Marley non potrà mai essere riprodotto su un ritmo propriamente dancehall. Ci possono essere degli ammodernamenti, sullo stile ad esempio di ciò che Damian Marley sta facendo e che io apprezzo molto personalmente, ma il messaggio culturale deve sempre rimanere. Il messaggio del reggae deve rimanere universale e dopo tutto la dancehall è basata su un differente tipo di beat ma il vero reggae è One Drop.

H.A.: cosa pensi di tutto il clamore suscitato dalla tua hit Gash Dem n Light Dem che parla degli abusi sui minori e delle violenze delle gang?

C.F.:quella canzone ha subito censure di ogni tipo così come il video anche se io realmente non ne capisco il motivo. La canzone ha comunque avuto molto successo e sfido chiunque a trovare sia nel testo che nel video dei messaggi che incitano alla violenza. Il mio fuoco è spirituale e metaforico ed è volto a bruciare le corruzioni morali. Ho semplicemente parlato della verità e la verità non può mai essere nascosta.

H.A.: quale è l’artista da cui trai maggiore ispirazione?

C.F.: no ho un punto di riferimento in particolare, sul serio. Mi concentro sulle mie produzioni e le mie cose. Anche nei featuring non ho nomi in particolare con cui mi sono trovato meglio a collaborare perché mi trovo bene un po’ con tutti. Io devo continuare a fare musica sempre, non importa con chi o da chi traggo ispirazione, perché la musica sarà la salvezza dell’umanità. La musica non può morire. E sono convinto che dopo la sbornia dei ritmi bam bam della dancehall si ritornerà a ritmi più blandi e a riflettere sul vero senso della vita e non sulle cose futili. Il reggae è vita ed è diffuso a livello planetario! Le sue vibrazioni portano solo cose positive.

H.A.: sei un grande amico dell’Italia dato che ci vieni spesso a suonare…

C.F.: amo l’Italia perché mi supporta moltissimo. Tutta Europa mi supporta molto ma con l’Italia c’è un rapporto speciale e particolarissimo. Amo gli Italiani per il loro fuoco. L’energia è grande nei concerti italiani. Come ad esempio al Rototom che ha le stesse energie di un vulcano in eruzione o di un tornado. Spero proprio che anche la prossima estate si continui ad organizzare.

H.A.: per concludere con che messaggio ci vuoi lasciare?

C.F.: resistete che presto tutto andrà per il meglio. Ci sarà una rinascita a livello globale molto presto!

H.A.: molte grazie Chuck

C.F.: grazie a te e grazie per avere ascoltato il mio ultimo album!

Per commentare: http://community.hotmc.com/forum/index.php/topic,6728.0.html

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI