Children of Morta

by • 18/09/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Children of Morta117

In Children of Morta vestiremo i panni di un’intera famiglia di guardiani in un gioco che è sia gioco di ruolo con molti spunti action che rogue-lite.

Il tutto  con una visuale dall’alto e mappe generate sempre in maniera casuale e procedurale.

Il plot vede la famiglia Bergson, ossia coloro che sono i responsabili come custodi e guardiani del monte Morta.
La Corruzione però arriva a complicare le cose e quindi questi custodi sono chiamati in causa e dovranno scoprire che cosa sta succedendo.

L’hub del gioco è rappresentato dalla casa dei Bergson in cui potremo sia selezionare le missioni che scegliere i personaggi. In questa fase sono anche presenti dei filmati che ci introducono al meglio i personaggi e ci spiegano un po’ le varie vicissitudini che ci ritroveremo ad affrontare.  Una rappresentazione dei personaggi molto ben dettagliata e caratterizzata, dato che ogni membro ha peculiarità caratteriali molto spiccate e le interazioni fra i vari personaggi sono molto ben realizzate.
Mano a mano che progrediremo nuovi membri si aggiungeranno alla famiglia e neanche tutti umani e quindi alla trama principale si aggiungeranno tantissime sottotrame.

Il gameplay vede un party di sei personaggi dove però solo due saranno disponibili fin da subito. Ci aggireremo quindi per grandi dungeons dove naturalmente dovremo fare piazza pulita dei mostri e anche combattere boss fight impegnative.
Le classi dei personaggi sono quelle canoniche di tutti i giochi di ruolo dal guerriero, al mago, al guaritore e così via.
Ogni personaggio ha delle abilità di famiglia e gli effetti caratterizzeranno tutto il party.

I punti esperienza si accumulano abbastanza facilmente quindi anche le abilità potranno sbloccarsi senza troppi problemi. Nel gioco di norma si preferiscono i combattimenti a corto raggio rispetto a quelli ad ampio raggio dato che gli attacchi a distanza sono nettamente più deboli.

Nell’hub potremo invece acquistare potenziamenti attraverso i soldi guadagnati eliminando i mostri. Nei dungeon poi potremo trovare ogni tipo di potenziamento o equipaggiamento. Ci sono anche zone con poteri a effetto temporaneo.

I dungeon sono tutti casuali e ricchi di nemici di varia specie e fattura. Sono presenti anche mini aree in cui organizzare mini eventi per vantaggi ulteriori.

Bisogna fare parecchia attenzione quando i nemici attaccheranno in gruppo. Particolare attenzione bisogna fare anche ai nemici con l’aura colorata.

Il sistema di combattimento è basilare e dovremo variare tra armi e poteri per sopravvivere. Potremo anche utilizzare le trappole insite nello scenario in modo da sbarazzarci dei nemici. Approccio diverso e più complicato con i boss che necessitano di un lavoro di gruppo da parte di tutto il party.

Ottimo il comparto grafico con una pixel art di livello, con animazioni frame to frame e tantissimi elementi disegnati interamente a mano. Ottimo anche il sistema di illuminazione. Molto ispirata anche la colonna sonora di Ansari.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI