Child of Eden

by • 22/06/2011 • ArticoliComments (0)483

È appena uscito un ottimo titolo per Kinect da parte di Ubisoft che è una vera e propria sinestesia di colori e suoni. Il marchio di fabbrica è di qualità è quello dei creatori di Rez, Lumines e Space Channel 5. Vediamo di cosa si tratta. Ci troviamo nello spazio nell’anno 2019.  In una stazione orbitante nasce la prima bambina concepita e nata nello spazio di nome Lumi che cresce, vive e muore nello spazio senza avere mai visitato il pianeta Terra. Duecento anni dopo il mondo ha compiuto enormi progressi scientifici e una rete molto potente paragonabile a un internet del futuro  tiene assieme tutto l’universo conosciuto. Questa rete molto fitta prende il nome di Eden. Si decide quindi di iniziare il progetto Lumi, ossia dare vita a un essere vivente digitale con inseriti al suo interno i dati della Lumi originale. Nasce così la prima figlia di Eden, da qui il titolo appunto. Un virus però attacca Eden mettendo in pericolo la stessa vita di Lumi. Toccherà a noi quindi visitare i cinque archivi principali di Eden e ripulirli dagli attacchi dei virus.
Questo il gameplay. Dovremo visitare archivio per archivio e distruggere tutti i virus  e potremo fare questo attraverso o il normale joypad o il kinect. Per passare da un archivio all’altro dovremo raccogliere  diverse stelle in base alle nostre prestazioni durante il gioco. Il gioco è impostato come uno shooter in prima persona su rotaia dove in mondi virtuali molto colorati dovremo bonificare questi archivi da ondate di attacchi e da boss di fine livello. Avremo due tipi di attacchi il normale e il tracer. È possibile utilizzare anche l’attacco Euforia che lancia una sorta di bomba per bonificare tutto lo scenario. Ogni volta che verremo colpiti perderemo dei punti vita e di conseguenza infettati dal virus. Nel caso del Kinect utilizzeremo le nostre mani con la possibilità di utilizzare la mano destra per l’attacco normale e la sinistra per il tracer oppure usare entrambe le mani e alternando gli attacchi con un battito di mani.  L’esperienza con il Kinect è veramente coinvolgente e rappresenta un esempio unico di come i giochi per questo dispositivo dovrebbero essere. I mondi del gioco sono tutti bellissimi. Matrice è caratterizzato da strutture squadrate e poligonali, Evoluzioni è uno stupendo mondo marino mentre Bellezza è caratterizzata da una vegetazione lussureggiante. Avremo perfino la possibilità di visitare questi mondi virtuali senza combattere ma semplicemente  girovagando in libertà. La colonna sonora è stata affidata ai Genki Rockets. Un gioco bello artisiticamente e divertente che merita sicuramente di essere provato almeno una volta.

GRAFICA: 8,5
SONORO: 8
GIOCABILITA’: 7,5
LONGEVITA’: 6,5
VOTO FINALE: 7,5

HOT SPOTS:
–    Una sinestesia di luci, suoni e colori per un’esperienza realmente coinvolgente
COLD SPOTS:
–    Longevità migliorabile a causa di soli 5 livelli

Produttore: Ubisoft
Sviluppatore: Q Entertainment
Genere: Shooter

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI