Castlevania Lord of Shadows

by • 23/10/2010 • ArticoliComments (0)490

Castlevania rompe il tabù del 2d e finalmente approda nel mondo del 3d. Con un responsabile del progetto non da poco. Hideo Kojima infatti, ha deciso di accettare l’incarico con l'aiuto del spagnolo Mercury Steam. Questa la trama di questo nuovo capitolo. Siamo intorno all’anno Mille, e i fedeli di tutto il mondo sono profondamente convinti che Dio li abbia abbandonati, data la presenza di demoni sulla Terra. Di tutto ciò è convinto anche Gabriel Belmont, chierico guerriero, che ha perso la voglia di vivere in seguito alla prematura morte della moglie Marie, avvenuta in cirscostanze misteriose. Zobek, altro membro dell’Ordine di Gabriel, spiega al nostro eroe che l’abbandono di Dio è l’effetto di un potente incantesimo lanciato sulla Terra dai Signori delle Ombre appunto, tre potenti sovrani dell'inferno che sul nostro pianeta bilanciano la presenza della Luce e dell’Oscurità. Così inizia il viaggio alla ricerca di questa creature immonde, per sconffiggerle, impossessarsi del loro potere e riuscire così a riportare sulla Terra armonia e soprattutto la nostra defunta moglie. Incredibilmente curata è poi l’ambientazione, molto varia e mai banale, che spazia da verdi foreste magiche al classico castello dei Vampiri, fino ad arrivare alle lande della Morte. Ogni luogo che fa da sfondo all’avventura è popolato da creature assolutamente coerenti con il contesto in cui sono inserite. Le fonti di ispirazione sono la mitologia pagana tanto orientale quanto occidentale. Il gameplay, per quanto riguarda i combattimenti ricorda molto da vicino la frenesia di God of War. Inoltre  all’interno di ogni livello sono inseriti svariati enigmi utili al proseguimento dell’avventura che possono tenere bloccati i giocatori anche per parecchio tempo. Affronteremo da semplici rompicapo con leve e pulsanti a labirinti elettrici e letali, da viaggi dentro carillon magici, con tanto di ingranaggi affilati, ad una partita a scacchi contro un Vampiro. L’alternanza di fasi di combattimento ed enigmi è scandita da sezioni platform. L'inventario è stato rimosso in favore di power ups che aumenteranno le vostre peculiarità per affrontare al meglio i vari boss di fine livello! Proprio i boss poi sono uno degli elementi più riusciti del nuovo titolo Konami, vista la quantità e soprattutto la qualità delle creature che vi si scaglieranno contro nel corso del gioco: se gli scontri con le creature leggermente più grandi delle altre non rappresenteranno un problema, le mastodontiche bestie demoniache a guardia di luoghi oscuri e gli stessi Signori delle Ombre regalano ai videogiocatori confronti epici che durano anche decine di minuti, mai stancanti e molto frenetici. Per finirli, in ogni caso, sarà presente il solito quick time che mostrerà la fine del boss di turno per mano di Gabriel. Il comparto tecnico è di primissima qualità con un'ottima grafica e musiche epiche, soprattutto negli scontri con i boss.
Il carisma di Castlevania è rimasto intatto e l'esperimento può dirsi pienamente riuscito. Acquisto caldamente consigliato!
GRAFICA: 9
SONORO: 8.5
GIOCABILITA’: 9
LONGEVITA’: 8
VOTO FINALE: 8.5

HOT SPOTS:
–    Tutto il fascino di Castlevania rimasto intatto con in aggiunta il tocco magico di Re Mida Kojima
COLD SPOTS:
–    è necessario un po' di background sui titoli precedenti per apprezzarlo a pieno

Produttore: Konami
Sviluppatore: Mercury Steam/Kojima Productions
Genere: Azione

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI