Carta e penna & Dimenticati: i due brani realizzati da ragazzi detenuti e la voglia di raccontarsi attraverso il rap

by • 13/07/2018 • Copertina, NewsCommenti disabilitati su Carta e penna & Dimenticati: i due brani realizzati da ragazzi detenuti e la voglia di raccontarsi attraverso il rap31

Grazie agli sforzi congiunti di Defence for Children in Italia, al Dipartimento per la giustizia minorile e all’Unione Europea, i ragazzi detenuti negli istituti penali per minorenni di Bari e Torino hanno potuto utilizzare il rap come valvola di sfogo, come grido d’aiuto per non essere abbandonati a loro stessi dalle istituzioni, come mezzo per rivendicare speranze e sogni fuori da quelle celle. Supportati da Kento – rapper conosciuto per i prolifici sforzi profusi in attività utili nel sociale – e su delle produzioni di Gian “Knot” Flores e Mastafive, i ragazzi hanno realizzato dei testi incentrati su spunti di riflessione legati alla Convenzione ONU sui Diritti del Fanciullo; nascono così i brani Carta e penna e Dimenticati, che si traducono in immagini nei video girati da da Michele Imperio.

Un’iniziativa che pone in evidenza in ruolo pedagogico e umano che il rap può avere come strumento, smentendo per l’ennesima volta i giudizi che lo vedono come una pessima influenza su giovani e giovanissimi.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI