Boom Boom Vibrations: l’intervista

by • 24/05/2011 • IntervisteComments (0)601

Abbiamo avuto modo di incontrare la band roots salentina Boom Boom Vibrations a ridosso dell'uscita del loro nuovo lavoro da studio Vibra Unica. Vediamo cosa ci hanno raccontato.

Haile Anbessa: Da quanto tempo suonate assieme?

Boom Boom Vibrations:Facciamo risalire ufficialmente la nostra avventura a capodanno 1999/2000, data del nostro primo live, in un piccolo live club del salento, lo Zizò.

H.A.: Nel corso degli anni avete subito dei cambi di formazione?   

B.B.V.:Consideriamo la Boom Boom vibration  una crew per cui ad una   lineup nucleare composta da KUBLA – JUSTICE – BASS-T si sono, nel decennio di esistenza del progetto, avvicendati una trentina di musicisti che a loro modo hanno lasciato un segno. Siamo sempre stati aperti alle persone e alle esperienze, pensiamo sia la nostra forza.

H.A.: Come è nata la vostra passione per il reggae?   

B.B.V.: È venuto tutto in modo molto naturale, erano gli anni post-posse (’94-’98) e si ricercava ancora uno spirito di libertà. Gli artisti ci hanno affascinato maggiormente sono stati Marley e gli Steel-Pulse, la loro musica vivrà per sempre.

H.A.:All’interno del gruppo ci sono varie anime musicali o artisticamente avete tutti più o meno gli stessi gusti?

B.B.V.: Diversissimi ma con dei punti di contatto.

H.A.: Quali sono i vostri artisti reggae preferiti e quali prendete a modello? 

B.B.V.: Personalmente (Kubla) sono orientato molto al classico, mi piace il roots e new roots e penso comunque di interpretare i gusti dei miei compari citando tra classico e moderno Bob e  Damian Marley, Alborosie, Steel-Pulse, Abyssinians, Seeed, Shaggy  etc etc.

H.A.: Artisti che apprezzate all’infuori della scena reggae…   

B.B.V.:I nostri fratelli Après la Classe e Caparezza, molto.  

H.A.:Quale è il vosro sogno artistico da realizzare?   

B.B.V.:Noi realizziamo sogni, è il nostro mestiere, qualcuno ci considera degli eroi a fare il reggae in Italia…Un sogno? Fare un disco, il prossimo, in Africa, alla ricerca del battito primordiale.    

H.A.:Come è nato il featuring con Alborosie per la vostra canzone Rumours?   

B.B.V.:Eravamo certi di avere una big tune e  abbiamo osato. Lo abbiamo contattato per vie ufficiali, tramite i nostri rispettivi management, Get up e Do the Right Thing gli hanno fatto avere il pezzo tramite Clifford “Specialist” Dillon  e  Albo ci ha confermato che il pezzo spaccava sul serio e ci ha onorato con la sua presenza e la sua scrittura. Poi tutto il resto è storia.

H.A.:Parlatemi del vostro nuovo album…   

B.B.V.:“VIBRA UNICA” è un viaggio, jet leg, jamaica, mare e sole a dicembre, reggae ovunque, curry goat e white rice,Appleton Rum, akee and saltfish, Albo e lo studio di registrazione, Junior Murvin, Jah Tiger, Portland, Cè-cile, Sandy Smith i drivers Six and Freddy e tutto quello che si può immaginare di trovare ai Caraibi…uragano compreso…troppo corto da vivere ma troppo lungo da raccontare  

H.A.:È previsto un tour?  

B.B.V.:Parte il 2 Giugno dalla Sicilia (Nicosia) e tocca, con oltre 30 date tutte le regioni d’italia almeno una volta. In tour saremo accompagnati da Jah Sun, rispettato artista new roots californiano che farà a sua volta da padrone di casa nel nostro primo  tour in California e Mexico. Date assolutamente da non perdere :Gusto Dopa al Sole 14 agosto(Salento), Upper Park Reggae Festival 18giu (Bologna), Torino Opening Alborosie 22 giugno, Venice Sunsplash 1 Luglio (Venezia),Positive Vibration Festival 30 luglio (Frosinone),Salento Sound Festival 31 luglio, Acqua in Testa 7 Luglio (Bari) 

H.A.:State già lavorando a qualcosa di nuovo?

B.B.V.:Surprise…Stay tuned and linked!!!

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI