Bladestorm Nightmare

by • 11/04/2015 • Rubriche, The Game VaultComments (0)424

bladestorm
Bladestorm è ambientato durante la Guerra dei Cent’anni, un conflitto prolungato tra gli inglesi e i francesi che si prolungò dal 1337 a 1453. Le guerre (perché in realtà sono state più guerre piuttosto che uno lunga) produsse eroi, come Giovanna d’Arco e  Edward The Black Prince e sono state caratterizzate da battaglie famose, tra cui la battaglia di Agincourt e la Battaglia di Crecy. Ha ispirato Shakespeare, ed è stato un momento in cui troviamo cavalieri, castelli e tutto ciò che le persone pensano siano immancabili in una guerra medievale.
Come negli altri principali titoli della serie Warriors di Koei Tecmo, in Bladestorm siete in controllo di un singolo guerriero sul campo di battaglia. A differenza dei giochi Warriors, tuttavia, l’eroe è quasi inutile da solo. Saremo piuttosto un capitano e quindi dovremo governare al meglio le truppe sul campo per sconfiggere gli avversari. Più strategia quindi invece che pura azione e frotte di nemici da massacrare. C’è una massiccia gamma di unità tra cui scegliere. C’è lo spadaccino standard e il cavaliere, ma anche unità più esotiche, parecchio veloci, come scout armati di coltello, arcieri mongoli e gli elefanti. Ogni unità ha tre differenti abilità speciali, distinte l’una dall’altra. I lancieri hanno un potente attacco di spinta, ma i detentori di coltello hanno un attacco a corto raggio a due che potrebbe avvelenare il nemico. I cavalieri sono inutili nel combattimento corpo a corpo ma in una formazione di fanteria è devastante. In definitiva all’inizio sperimenterete varie strategie e poi successivamente potrete settare le vostre preferenze.Ogni unità ha i suoi punti di forza e di debolezza, il che significa che è necessario essere dinamici sul campo di battaglia per garantire che le unità non siano circondate da nemici.
Le battaglie sono realmente epiche e vedrete eserciti e nemici tutti attorno scontrarsi fino all’ultimo sangue. Purtroppo il motore è solo un aggiornamento marginale dal motore PlayStation 3. L’effetto visivo in combattimento però è impressionante perché ci sono decine di unità sullo schermo contemporaneamente. Bladestorm fa un ottimo lavoro nel creare un autentico combattimento estetica medievale. I  borghi e le città appaiono come ci si aspetterebbe dai libri e film.
Per il tipo di appassionati di storia per i quali i giochi Koei Tecmo sono generalmente progettati, questo approccio alla ricreazione di scenari storici effettivi sarà sempre attraente. Una volta che si entra nel  suo ritmo il titolo ha il giusto mix di storia e fantasia.

 

Voto: 8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI