Battlefleet Gothic Armada II

by • 07/03/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Battlefleet Gothic Armada II77

Tindalos Interactive è riuscita a riportare sulla china giusta un titolo che dalla beta non prometteva nulla di buono.
Un gameplay rinnovato per un franchise oramai classico con ancora tante battaglie ma anche fasi gestionali molto profonde alla Total War.

Il videogame dopotutto è preso direttamente da un gioco da tavolo e quindi gli appassionati non potranno che apprezzarne l’impostazione.
Il gioco ha come setting un periodo molto buio della storia dell’impetro, con la tredicesima crociata nera di Abaddon..
Cominceremo con alcune missioni del prologo che fungeranno da tutorial per i meno avvezzi in modo così da impratichirsi con il nuovo gameplay.

La fortezza di Cadia cade e si genera una barriera psionica che taglia la galassia in due alla mercè di attacchi di demoni del Caos, Eldar, Necron e Tyranidi.
Per riportare l’ordine saranno necessari quindi gli sforzi congiunti di Marina Imperiale, Astartes e Mechanicus.
Le campagne non sono più una sequenza di scontri ma implementate da una mappa che si arricchisce di volta in volta di flotte e quindi toccherà a noi decidere dove attaccare. Nuova tattica alla Warhammer 40000 quindi in tempo reale e strategia su tutto il segmentum obscurus.

Grande importanza è stata data alla specificità delle razze con imperiali che cannoneggeranno a tutto spiano, il Chaos dai cecchini formidabili o ancora gli Eldar che fanno della toccata e fuga il loro motto.

Ottimo il controllo con i comandi delle navi raggruppati in un’unica barra di fondo e quindi le abilità in comune saranno attivabili molto più semplicemente. Rivisto anche il sistema degli abbordaggi con cui i danni all’equipaggio ora saranno molto più incisivi che in passato. Potremo anche abbordare e farle nostre le unità ridotte a relitti, purchè siano di razze compatibili.
Le modalità disponibili sono Dominion e Cruiser Clash con la conquista di zone di influienza e l’accumulo dei punti vittoria oppure uno scontro fra flotte rivali con l’ultimo che rimane in piedi. Bisogna fare attenzione anche non solo alle navi nemiche ma anche alle intemperie ambientali come le tempeste al plasma o le eruzioni solari.

I potenziamenti poi ora sono basati sul sistema di evoluzione dell’account con lo sblocco progressivo di classi di vascelli e un miglioramento delle perk dei comandanti, un po’ come accade nei 4X.

L’esperimento di mutamento in tattico-strategico è riuscito in pieno quindi. La gestione dei sistemi solari e le flotte multiple rendono la campagna molto variegata. L’interfaccia poi è stata migliorata rispetto al passato e quindi un ottimo trampolino di lancio per i prossimi seguiti.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI