Batman Arkham City

by • 21/10/2011 • Rubriche, The Game VaultComments (0)420

Più grande e più cattivo. Le porte del manicomio di Arkham si sono spalancate e ora ci troviamo in un intera città che pullula di criminali. L’incubo dell’eroe pipistrello si materializza all’interno di una porzione di Gotham City dove è stata richiusa la feccia della società. Una città nella città dove le regole non esistono e dove i maggiori nemici del nostro eroe si sono spartiti il territorio, occupando edifici e impadronendosi delle strade. Ma la fragile alleanza, ovviamente, non è destinata  a durare. Le voci insistenti della imminente morte di Joker e un misterioso “Protocollo 10” studiato dal dottor Hugo Strange rompono il sottile equilibrio tra le componenti del sottobosco criminale e la guerra tra le varie fazioni scoppia senza controllo. Capita così che il Pinguino voglia impossessarsi della potentissima arma di Freeze, che Joker avveleni l’intera città di Gotham con il proprio sangue e che “Due Facce” se la prenda con Catwoman, giusto per citare alcuni dei personaggi che troveremo nel corso dell’avventura. Un “tutti contro tutti” all’interno di una città perfettamente riprodotta e caratterizzata come meglio non si poteva. Arkham City propone una struttura più aperta che lambisce le sponde del free roaming alla GTA. Capiterà infatti che nel corso delle missioni principale, il nostro eroe potrà entrare in contatto con quest “secondarie”, che svariano dal salvataggio di malcapitati prigionieri politici, missioni di addestramento e molto altro ancora, a cui si va ovviamente a sommare la classica ricerca di bonus e collezionabili di cui la città è praticamente zeppa in ogni angolo.Batman si muoverà all’interno degli ambienti cittadini sfruttando le classiche risorse associate al suo essere supereroe. Sfrutterà infatti le incredibili capacità di planata del suo mantello e utilizzerà al meglio i gadgets in suo possesso, primo fra tutti il “rampino” che lo aiuterà ad arrampicarsi da una parte all’altra degli edifici e a scomparire in un attimo alla vista dei suoi avversari. Il gameplay vi pone nella condizione di scegliere il tipo di approccio più adatto alla situazione. Potrete scegliere, per esempio, di planare comodamente su un singolo avversario per stordirlo con un potente calcio e poi finirlo una volta a terra, oppure rimanere appeso nel vostro nascondiglio e terminarlo in silenzio una volta capitato al di sotto della nostra posizione, oppure farli fuori tutti a viso aperto. In questo caso sarebbe molto utile fare affidamento alla celebre “modalità detective” che ci permette di vedere anche al di là delle strutture solide e capire immediatamente se i nostri nemici sono pesantemente armati oppure no. I gadget a disposizione, volendo, potranno essere usati anche per variare un minimo il combattimento, che sarà sempre condotto a mani nude dal nostro personaggio. A vostra discrezione, quindi, usare il bat-rang per abbattere dalla distanza qualche avversario, oppure potrete anche piazzare qua e là qualche carica esplosiva che anche se non ucciderà direttamente i vostri antagonista, sarà più che sufficiente per stordirli e darvi modo di finirli in comodità. L’abbattimento dei nemici, specie se eseguita con una certa varietà di mosse, consente l’acquisizione di preziosi punti esperienza che, a loro volta, potranno essere spesi nella consueta progressione delle caratteristiche del nostro personaggio che potrà, di volta in volta, upgradare le caratteristiche di resistenza o efficacia della tuta, imparare nuove tecniche d’ingaggio o acquisire nuovi gadget tecnologici. Appagante per gli occhi è la realizzazione tecnica del titolo. Rocksteady regala in Arkham City una Gotham decadente e corrotta, perennemente avvolta dalla tenebre e popolata da un bestiario che non si discosta di molto da quanto già visto in Asylum. L’utilizzo del Unreal Engine 3, inoltre, garantisce anche un massiccio utilizzo di poligoni ed effetti senza appesantire troppo il motore grafico che supporta anche la modalità 3D, con il diretto risultato di un frame rate roccioso, ambienti e modelli poligonali dettagliati e texturizzati a dovere e animazioni sempre di ottimo livello. Ottimo anche il doppiaggio in italiano davvero ben caratterizzato in tutti i personaggi primari e non. Arkham City è da considerarsi come l’apoteosi alla massima potenza di quello che è stato Asylum, con i suoi tantissimi pro e qualche contro. Una vera manna dal cielo per tutti gli appassionati del Cavaliere Nero che possono ritrovare in un unico, vastissimo, ambiente tutti i nemici storici di uno dei personaggi più riusciti e affascinanti del mondo fumettistico.

GRAFICA: 9,5
SONORO: 9,5
GIOCABILITA’: 9,5
LONGEVITA’: 9,5
VOTO FINALE: 9,5

HOT SPOTS:
–    Longevo e al suo interno troverete tutto l’universo dedicato all’uomo pipistrello

COLD SPOTS:
–    Il sistema di combattimento dovrebbe essere reso più libero

Produttore: Warner Bros
Sviluppatore: Rocksteady
Genere: Azione

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI