Banana Spliff: l’intervista

by • 16/11/2011 • IntervisteComments (0)707

Intervista all’ottima band Banana Spliff all’indomani dell’uscita del loro album Spaghetti Nightmare.

Haile Anbessa: Da quanto tempo siete sulla scena?

Banana Spliff: Il quartetto per come lo conoscete voi è attivo dal 2001, ma già nel lontano 1991/92 Drugo ed Oskie iniziavano a confrontarsi con l’HH in maniera sempre più seria fino a conoscere O.P. e Irak qualche anno dopo. Le frequentazioni fra i due gruppi hanno portato nel corso del nuovo millenio il formarsi di un unica crew battezzata appunto Banana Spliff. Fra l’altro all’inizio nessuno dei 4 ha iniziato col rap, ma quasi tutti col writing. Abbiamo sempre avuto il pallino di lasciare un segno sulla società…

H.A.: Quali sono i vostri modelli musicali di riferimento?

B.S.: Sono tanti, tutti quelli che in questi lunghi anni ci hanno dato sensazioni forti…Che ci hanno esaltato, fatto commuovere, divertire, ballare ed anche riflettere… E’ sempre il solito discorso di “Soul food”…Fare nomi potrebbe sembrare superfluo, visto che geni come Bob Marley, James Brown, John Lennon o Tupac siamo sicuri  illumineranno anche le generazioni future. Nel Rap ci riteniamo piuttosto fortunati dato che nel corso della nostra personale storia, abbiamo avuto il privilegio e l’onore di collaborare con alcuni artisti che ci hanno sempre ispirato.

H.A.: Gusti musicali al di fuori del rap?

B.S.: Beh qui ognuno dice la sua…

Drugo: Principalmente tutta la musica italiana seria degli anni d’oro. Battisti, Mia Martini, De André, Ciampi, Rino Gaetano…Fino a qualche perla rara di oggi come gli Ardecore o Mannarino. In più tanto Reggae grazie ad amici seri come BadMan Elite & Natty Blunt.

O.P. : Sono malato per la roba di Augusto Martelli. Poi ascolto di tutto. Amo il Deep Funk tipo Skull Snaps, Soul come Marvin Gaye…e le librerie…sono completamente infognato nel diggin di sonorizzazioni anni 70 tipo De Wolfe Kpm Conroy Montparnasse etc..roba da fulminati. Poi, dipende molto dalle ragazze che frequento, ascolto anche altro.

Irakeno : Reggae, Funky, Dub, Jazz, Blues; italiana, etnica, progressive, elettronica, salsa, reggaeton, soca, kuduro.

H.A.: Il vostro ultimo lavoro Spaghetti Nightmare..come mai questo titolo?

B.S.: Perché siamo italioti… quindi sia mangiaspaghetti e sia vittime del panico… abbiamo cercato e trovato un termine che unisse i due significati presenti nel disco, quello buono come la pasta e quello pesante come un incubo.

H.A.: Perchè la scelta del free download?

B.S.: Perché no? Come ben saprai il nostro riferimento in rete

BananaSpliff.blogspot.com è una fucina di free download e quindi non potevamo esimerci dal farlo…scherzi a parte, l’abbiamo fatto per arrivare a più persone possibili, consapevoli che lo zoccolo duro dei nostri fan avrebbero considerato come  un “regalo” il vinile di Spaghetti Nightmare che stiamo dando alle stampe.

H.A.: Quali sono le collaborazioni presenti sul disco?

B.S.: Sean Price -King indiscusso della scena rap mondiale, original MIC TYSON

Five Ft aka General Feva- Con Buckshot e Evil Dee nei BlackMoon, per i nostri coetanei il Top, per i più giovani un invito alla conoscenza pura della nobile arte.

Danno-Dai Colle der Fomento, non servono assolutamente presentazioni.

Kaos One-Una leggenda vivente del rap qui nelle vesti di produttore, fuori da poco con il nuovo album bomba – Post Scripta –

DJ Argento – Uno dei beatmaker più potenti in Italia e non solo, un amico di famiglia!

Neuro Garage –Duo rap della nostra città, metà esecutiva dell’intero progetto, owners dell’Hell’zEye Records, beatmaker, nonché tecnici di studio dalle indubbie qualità.

Alfredo – Cantautore di nostra conoscenza, poeta e sognatore, amante della bella vita e delle belle ciuccie, come noi del resto.


H.A.: Le atmosfere nei brani sono generalmente piuttosto cupe con qualche sprazzo funk. Come mai questa scelta stilistica?

B.S.: Tutto è nato molto naturalmente, a noi piacciono e piaceranno sempre certe atmosfere profonde ed intense, unitamente a quel gusto funk che coltiviamo  da quando abbiamo cominciato a seguire questa musica. Non ci facciamo trasportare troppo dalla moda del momento…poi, per carità, ci piacciono molto le novità e possiamo fare il rap anche sulla musica kuduro.

H.A.: Tour in programma?

B.S.: E’nostra intenzione quella di toccare tutta l’Italia e portare in giro il nostro album e la nostra musica, le serate cominceranno a fine novembre e per l’anno nuovo abbiamo già in serbo qualche sorpresa live di bella portata …


H.A.: Siete già al lavoro su qualcosa di nuovo?

B.S.: Si, abbiamo più di un progetto aperto, anche se ad oggi il nuovo album dei Banana è ancora questo…comunque anticipiamo già che ci saranno nuove collaborazioni e novità, tenetevi pronti!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI