Baja Frequencia: l’intervista

by • 23/03/2018 • IntervisteCommenti disabilitati su Baja Frequencia: l’intervista187

Baja Frequencia, ultima acquisizione dell’etichetta francese Chinese Man Record è un duo originario di Marsiglia è formato da Goodjiu e Azuleski, entrambi DJ del collettivo Masilla Hi-Fi. Con il loro recente EP Catzilla, omaggio al capolavoro del cinema giapponese Godzilla, hanno voluto sperimentare con suoni ‘globali’ e beat energici, nati dall’originale mix di cumbia, musica africana, giamaicana, hip-hop e trap music.

Haile Anbessa: come è nata la collaborazione con Chinese Man Records?
Baja Frequencia: Tutto è iniziato con l’organizzazione di eventi: all’inizio abbiamo lavorato con Taiwan MC ai suoi release party a Marsiglia, poi abbiamo fatto un remix per lui e un altro per Scratch Bandits Crew (artisti dell’etichetta CMR – ndt) e adesso…. eccoci qui!

H.A.: quando avete iniziato a suonare assieme?
B.F.: Inizialmente abbiamo collaborato in alcuni “tropical parties” qui a Marsiglia, come DJ e organizzatori; nel 2013 abbiamo fatto qualche bootleg e alcuni remix… a quel punto è nata Baja Frequencia.

H.A.: il collettivo Massilia Hi-Fi continua ancora a suonare?
B.F.: sì, il collettivo Massilia Hi-Fi è ancora attivo, ora l’attenzione è rivolta alle produzioni dub e al sound system.

H.A.: parlatemi del vostro nuovo EP…
B.F.: volevamo fare un disco che riassumesse tutti i tipi di sound che puoi trovare durante i nostri set e pensiamo di esserci riusciti.Il titolo Catzilla è un tributo al mostro più famoso del Giappone, Godzilla, e ai gatti, perché amiamo i gatti ahahahah! È la nostra prima vera e propria pubblicazione, abbiamo già prodotto alcuni brani prima ma solo in formato digitale, in free download. Per questo siamo molto orgogliosi che Catzilla esca anche su vinile e CD, per noi significa molto perché siamo appassionati di vinili.

H.A.: come è nata la collaborazione con i vari artisti coinvolti?
B.F.: ogni collaborazione di questo disco ha una storia a sé. Con Taiwan MC e Rafael Aragon avevamo già lavorato quindi ci è sembrato naturale coinvolgerli. Con La Dame Blanche ci siamo incontrati a una serata in cui abbiamo suonato insieme e le vibes erano fantastiche e per questo abbiamo voluto lavorare con lei. Invece per Blimes Brixton e Skarra Mucci tutto è nato da dei remix che abbiamo fatto di loro brani: entrambi erano particolarmente contenti del risultato ed è stato un buon modo per iniziare una collaborazione.

H.A.: quanto c’è di Marsiglia nelle vostre produzioni? È un’influenza importante?
B.F.: c’è davvero molto! Marsiglia è una città cosmopolita in cui le persone provenienti da ogni dove convivono, si mescolano… e si può ritrovare l’influenza di questo mix anche nella nostra musica.

H.A.: quali altre influenze sono presenti nel disco?
B.F.: tantissime! Difficile da riassumere ahahaha. Siamo sempre alla ricerca di nuovi sound, stile e universi strani che entrano in modo naturale nelle nostre produzioni. Per esempio una grande influenza ci viene dalla Chicago Footwork Scene.

H.A.: vi vedremo presto in Italia per uno dei vostri spettacolari live dj set?
B.F.: speriamo! Non abbiamo nessuna data prevista a breve in Italia ma non vediamo l’ora di venire!

H.A.: prossimi progetti?
B.F.: stiamo lavorando a un video nuovo e ad alcuni pezzi per il prossimo album… e sarà una bomba!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI