Asura’s Wrath

by • 29/02/2012 • Rubriche, The Game VaultComments (1)978

Il pianeta è minacciato da mostri rocciosi denominati Gohma: dallo spazio arrivano i semi-dei, una razza di uomini-macchina dai poteri strabilianti guidati dagli 8 Guardiani Celesti che attraverso il Mantra, ossia la forza delle preghiere degli uomini, contrastano i Gohma e il loro re Vlitra. Dopo un’epica battaglia in cui Vlitra è rimesso a sopire grazie alla forza del Generale Asura, uno degli 8 Guardiani Celesti, si preparerebbe un periodo di pace: peccato però che l’Imperatore Strada venga assassinato e la colpa fatta ricadere sullo stesso Asura, assolutamente estraneo ai fatti. Sconfitto dai suoi ex-compagni, autoproclamatisi 7 Divinità, Asura precipita nell’oblio per 12.000 anni, salvo poi risvegliarsi in preda all’Ira e meditando vendetta. Mitologia orientale, fantascienza e tanta violenza si fondono in Asura’s Wrath, un titolo che, trama ed ambientazione a parte, può essere considerato molto sperimentale. Asura’s Wrath unisce in sé elementi che ricordano un po’ God of War, un po’ Dragon’s Lair e anche un po’Heavy Rain. Il gioco propone un mix di rail-shooting, picchiaduro arcade e numerose animazioni. Nelle prime due modalità, che poi costituiscono la parte tradizionale del gioco, interpreterete Asura o il comprimario Yasha impegnati a combattere contro i nemici. Avrete sempre a disposizione un tasto per l’attacco rapido a distanza, con mirino semi-soggettivo, e uno per l’attacco in corpo a corpo. Cambieranno invece gli utilizzi degli altri tasti, in modo da rispecchiare la specifica situazione. Nel rail-shooting, infatti, avrete a disposizione un tasto per la schivata e uno per l’attacco potente sui bersagli lockati. Avremo a disposizione anche la barra dell’Ira: essa si riempie combattendo, ma quando viene attivata permette di accedere alle fasi più epiche degli scontri, che si configurano in effetti come una valanga di Quick Time Event. Ecco il parallelismo con Heavy Rain: se il gioco Quantic Dream mira a ricreare un thriller psicologico con elementi investigativi sfruttando i QTE, Asura’s Wrath fa la stessa cosa ispirandosi piuttosto ai più incalzanti Anime di combattimenti alla Dragonball. Il gioco rappresenta un esempio di Anime interattivo, con tanto di suddivisione in capitoli, denominati Kanda e di anticipazioni della puntata successiva. Tecnicamente, Asura’s Wrath si avvale della tecnologia Unreal Engine, pluritestato software in grado di garantire una resa grafica notevole, con illuminazioni e texture al limite del Cell-Shading, animazioni fluide ed effetti speciali di ottimo livello, soprattutto per quanto concerne fiamme, fulmini e raggi laser. Sotto il profilo audio, registriamo una colonna sonora in linea tanto con il concept action quanto con quello Anime mitologico/fantascientifico. Il gioco è totalmente tradotto nei testi in lingua Italiana e offre il doppio doppiaggio: originale Giapponese o Americano. La qualità di entrambi è ottima. Asura’s Wrath è certamente capace di affascinare, di coinvolgere e trascinare coi suoi ritmi incalzanti, la sua ambientazione paradossale ed il suo gameplay spurio ma sempre frenetico: un titolo certamente non per tutti, ma non per questo meno interessante.

GRAFICA: 9
SONORO: 9
GIOCABILITA’: 9
LONGEVITA’: 9
VOTO FINALE: 9

HOT SPOTS:
– Azione ai massimi livelli con un pizzico di originalità

COLD SPOTS:
– Gameplay non per tutti

Produttore: Capcom
Sviluppatore: Capcom
Genere: Azione

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI