Articolo 31: è guerra sull’uso del nome tra dj Jad e Best Sound

by • 11/05/2017 • Copertina, NewsCommenti disabilitati su Articolo 31: è guerra sull’uso del nome tra dj Jad e Best Sound241

Il nome degli Articolo 31 è rimasto un retaggio del passato fin dal burrascoso scioglimento del duo, avvenuto nei primi anni ’00. Da allora J Ax e dj Jad hanno intrapreso strade separate, che continuano a percorrere tuttora senza più condividere nulla del percorso artistico che avevano costruito insieme. Qualche settimana fa, però, dj Jad aveva  partecipato al concerto del Primo Maggio organizzato da CGIL a Bologna con il nome “Articolo 31 DJ Jad Project”‘, annunciando la sua intenzione di tornare a utilizzare il nome Articolo 31. “Il progetto non parte dall’idea di un front man che sostituisca il ruolo che J-Ax ha rappresentato per la storia e l’importanza del nome del gruppo e del marchio stesso” spiegava un suo portavoce, che annunciava anche l’intenzione di Jad di pubblicare un disco e un libro autobiografico.

A quanto pare, però, il nome Articolo 31 è un marchio registrato a nome Best Sound, la storica etichetta che ha pubblicato tutti gli album di Ax e Jad insieme: e, come riporta l’Ansa, dj Jad è stato raggiunto da una diffida e una richiesta di risarcimento da parte dei legali di Best Sound, che si dichiara titolare del marchio. “Entrambe le parti avrebbero registrato il nome ‘Articolo 31′” spiega l’Ansa. “Il marchio con il logo del duo fu depositato da Best Sound presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi nel 1994 e successivamente rinnovato; a marzo 2017 DJ Jad ha depositato la denominazione ‘Articolo 31’ presso l’International Trademark Monitoring Organization. «Best Sound afferma di possedere un atto sottoscritto da Ax e Jad in cui vengono ceduti i diritti su quel marchio, ma noi disconosciamo qualsiasi scrittura abbiano tra le mani, inoltre c’è differenza tra un logo e un nome», ha detto Cianci, l’avvocato di Jad”. In attesa di ulteriori sviluppi, un consiglio a tutti i giovani rapper: prima di cedere il logo e l’uso del nome alla vostra etichetta, valutate attentamente.

AGGIORNAMENTO: J-Ax ha voluto dire la sua sulla questione con un video (che trovate qui). Sostanzialmente spiega che ai tempi il nome era stato depositato da Best Sound proprio per evitare che una delle tre parti in causa – lui, dj Jad o il loro discografico Franco Godi – potessero in qualche modo resuscitare il gruppo senza il consenso degli altri due. Ax ha affermato di aver preso le distanze dal suo passato, costruendo una carriera solista, e di avere anche smesso di suonare le canzoni degli Articolo ai suoi concerti, a parte quelle dell’ultimo album Domani smetto, disco che è stato scritto interamente da lui e i cui diritti fanno capo interamente a lui. Aggiunge che ogni tanto ha pensato a una reunion, perché ora i tempi sono maturi e perché visto il suo successo solista la gente oggi non penserebbe che “è un modo per grattare soldi giocando sulla nostalgia dei fan”, ma che proprio questi atteggiamenti di Jad mettono la pietra tombale su questa ipotesi. Spiega di aver chiesto a Franco Godi di ritirare la denuncia a Jad in nome della vecchia amicizia che li legava, ma che Godi si è rifiutato di farlo finché Jad sosterrà di essere il legittimo proprietario del nome Articolo 31. Infine si dichiara dispiaciuto per quei fan che andando a un concerto dell’Articolo 31 dj Jad Project “penserà di trovare anche me e invece si troverà davanti a una cover band”. Insomma, una posizione molto netta su tutti i fronti.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI