Anno 1800

by • 14/05/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Anno 1800204

Anno 1800 è la grande rinascita di un brand  che ha ricominciato a essere convincente e dalle dinamiche classiche di sempre.
Blue Byte è ritornata alle origini di un grande classico come Anno 1404 e si può tranquillamente affermare di come abbia pienamente ripreso in mano lo scettro del miglior gestionale cittadino attualmente in circolazione.

Le modalità sono tante e per tutti i gusti sia per chi preferisce giocare in singolo sia per tutti coloro che si divertono online.
In singolo è presente una modalità narrativa e una sandbox. La trama vede il protagonista ritornare in patria dopo un lunghissimo viaggio oltreoceano. Suo padre è stato ucciso e suo zio ha preso il controllo della sua compagnia di import export.

Toccherà quindi rimboccarsi le maniche e assieme a un indigeno e alla sorella fare prosperare un’isola abbandonata per mettere i bastoni tra le ruote al proprio zio e contemporaneamente scoprire l’assassino del nostro genitore.
Il gameplay in questo caso prevede quindi la costruzione e la gestione della città assieme a missioni in cui dovremo creare alleanze commerciali con gli altri regnanti. La mappa in questo caso è sempre fissa e si sviluppa in base ai progressi ottenuti nel gioco, anche per quanto concerne lo sviluppo della città e il susseguirsi degli eventi.

Tutto è consequenziale quindi, le missioni si susseguono con logica e criterio e quindi la progressione sarà sempre ben controllata.

Nella sandbox avremo invece naturalmente una maggiore libertà di manovra, con alcune risorse a disposizione.
I livelli di difficoltà poi si adattano perfettamente a ogni tipologia di giocatore.

Buona in questo capitolo l’interfaccia dedicata all’utente basata su un sistema non legata ai singoli edifici ma alla linea produttiva con palazzi, risorse e lavoratori strettamente connessi e facilmente individuabili.

La città cambierà faccia proprio in base allo sviluppo e alla specializzazione dei vari lavoratori. Alcune produzioni sono anche legate al progresso e alla cultura e quindi dovremo curare ogni aspetto per poter avanzare nella maniera più corretta.
Saremo anche in grado di pianificare l’edificazione di alcuni edifici su carta prima che le risorse divengano disponibili.
Il gioco è quindi un gestionale di ottima fattura dove ogni edificio è strettamente collegato agli altri per utilizzo e funzionalità. Importante quindi anche la presenza di materie prime nelle vicinanze.

Bella anche la possibilità di sviluppare non solo le città ma anche il comparto marittimo con porti e una flotta che ci garantiranno il dominio sugli oceani. La gestione dei vascelli in carico e scarico per i viaggi commerciali è veramente molto intuitiva.

Il comparto tecnico è sbalorditivo, soprattutto per un gioco di questa tipologia. Le città sono vive e animate in ogni suo punto e lo zoom ci dà un livello di dettaglio invidiabile. In base al progresso vedremo proprio anche i cittadini cambiare sotto i nostri occhi. Il gioco è completamente doppiato in inglese.

Il miglior capitolo della serie sicuramente.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI